Amilasi. Significato del termine medico 'Amilasi' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Amilasi

Enzima in grado di rompere i legami tra molecole di monosaccaridi portando alla degradazione degli zuccheri complessi (amido e glicogeno) in glucosio. L’amilasi è contenuta principalmente nel pancreas e nelle ghiandole salivari, e suoi valori elevati nel sangue possono essere indice di pancreatite acuta. In terapia si impiega talora nelle insufficienze pancreatiche.Enzima in grado di rompere i legami tra molecole di monosaccaridi portando alla degradazione degli zuccheri complessi (amido e glicogeno) in glucosio. L’amilasi è contenuta principalmente



nel pancreas e nelle ghiandole salivari, e suoi valori elevati nel sangue possono essere indice di pancreatite acuta. In terapia si impiega talora nelle insufficienze pancreatiche.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'A'

  • Arginina
  • Aminoacido basico non essenziale per l’organismo umano, contenuto nelle proteine. L’arginina svolge importanti funzioni [...]
  • Apparato
  • Insieme di organi destinati a realizzare una particolare funzione (per esempio, apparato cardiocircolatorio, digerente, nefro-urinario, riproduttivo, respiratorio). Nel caso in cui le varie formazioni anatomiche [...]
  • Analèttici
  • Farmaci stimolanti del sistema nervoso centrale in genere. Si tratta di un gruppo molto eterogeneo che comprende sostanze diverse dal punto di vista farmacologico e dell’impiego clinico, per esempio, caffeina, [...]
  • Antianèmico, fattore
  • (o fattore di Castle, o fattore intrinseco), glicoproteina prodotta dalla mucosa gastrica che svolge una funzione protettiva della mucosa stessa e consente l’assorbimento della vitamina B12. La secrezione del fattore antianèmico avviene parallelamente a quella dell’acido cloridrico. Il fattore antianèmico si combina con la vitamina B12 presente negli alimenti della dieta, formando un complesso che, [...]
  • Autoanticorpo
  • Immunoglobulina che riconosce in modo specifico un componente dello stesso organismo che lo ha prodotto. Questo riconoscimento consiste nell’unione dell’autoanticorpo con il suo bersaglio (antigene), con conseguente lesione del tessuto o delle cellule interessate, [...]
  • Apatìa
  • Distacco e indifferenza affettiva, per cui i fatti della vita, piacevoli o spiacevoli, non suscitano alcuna risposta emotiva. Può riscontrarsi [...]
  • Alveolite
  • Termine usato per indicare l’infiammazione dell’alveolo del dente e l’infiammazione degli interstizi polmonari. Quest’ultima colpisce i segmenti più periferici dell’albero tracheobronchiale. Può evolvere verso una fibrosi diffusa del tessuto polmonare, che causa un ostacolo alla diffusione dei gas respiratori e all’espansione meccanica del torace, provocando insufficienza respiratoria. Può portare alla patologia detta cuore polmonare cronico. Viene oggi interpretata come [...]
  • Andropausa
  • Periodo della vita maschile in cui si verifica una progressiva riduzione delle capacità sessuali o procreative; il termine è stato coniato in analogia alla menopausa femminile, ma il periodo è mal delimitato e si discute anche sulla sua reale esistenza. A differenza della menopausa, l’andropausa fisiologica non consiste nella cessazione della funzionalità gonadica, bensì in una sua lenta e continua [...]
  • Abbronzatura
  • Pigmentazione bruna assunta dalla cute in seguito a prolungata esposizione ai raggi solari. Quando la superficie cutanea viene esposta all’azione del sole, i raggi a breve lunghezza d’onda, o raggi ultravioletti (UV), provocano una reazione fotochimica che fa aumentare la produzione di melanina (pigmento di colore bruno-nero) nei melanociti, che si trovano nello strato cutaneo [...]
  • Angioedema
  • Sindrome allergica, caratterizzata dall’insorgenza di edema e gonfiore a carico del dorso delle mani o dei piedi, delle palpebre, delle mucose, delle labbra o dei genitali. L’edema delle mucose delle vie respiratorie superiori può causare difficoltà respiratorie anche gravi; in qualche caso può essere colpito il tratto gastrointestinale, con nausea, vomito, dolori colici a volte tanto intensi da simulare il quadro dell’addome acuto. Si riconoscono una forma acquisita, dovuta alla sensibilizzazione allergica verso sostanze estranee di varia natura, e una forma ereditaria, tipicamente legata alla carenza congenita di una sostanza (C1 esterasi-inibitore) coinvolta nell’attivazione della cascata del complemento (un sistema complesso di proteine plasmatiche responsabili di importanti [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?