Anallèrgico. Significato del termine medico 'Anallèrgico' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Anallèrgico

Sostanza che non provoca reazione allergica. Nessuna sostanza in realtà è anallèrgica, perché possono verificarsi ipersensibilizzazioni a qualsiasi cosa. Più corretto il termine ipoallergico (vedi allergia).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'A'

  • Anafilassi
  • Malattia allergica acuta e molto grave che si verifica pochi secondi o pochi minuti dopo il contatto con l’allergene in un soggetto già sensibilizzato (non si verifica quindi mai al primo contatto con l’allergene specifico). Le sostanze che possono provocare anafilassi sono molteplici. La causa più frequente è rappresentata dalla penicillina e, in generale, da sostanze che vengono iniettate. Più rara l’anafilassi da sostanze ingerite o inalate. Inizialmente si manifesta con prurito, soprattutto a volto, mani, ascelle, parte superiore del torace, inguine; quindi compare rossore diffuso e a volte gonfiore, insieme a disturbi della respirazione e senso di soffocamento; può manifestarsi anche con diarrea e dolori addominali. Si associano anche grave ipotensione e collasso cardiocircolatorio. La prevenzione della reazione anafilattica è possibile se si conosce la predisposizione del soggetto a sviluppare malattie su base allergica [...]
  • Ansiolìtici
  • Gruppo di farmaci a struttura chimica diversa, che hanno in comune l’effetto sedativo e di riduzione dell’ansia. La loro azione si manifesta principalmente nei confronti dei sintomi somatici che [...]
  • Antivìpera, siero
  • Preparato contenente globuline antitossiche in grado di neutralizzare i veleni di vipera. È l’unico siero antiofidico usato in Italia, dove le vipere sono i soli serpenti velenosi. Si inietta localmente per via sottocutanea o intramuscolare. Deve essere somministrato tempestivamente; per evitare reazioni anafilattiche è opportuno desensibilizzare con dosi man mano crescenti a partire da 0,3 ml, sotto cute, a intervalli di 15 [...]
  • Ablefarìa
  • Malattia congenita consistente nella mancanza della fessura palpebrale, associata ad altre anomalie oculari. Si produce per infezioni contratte durante il [...]
  • Antielmìntici
  • Farmaci impiegati nella terapia delle malattie da infestazione da vermi (elmintiasi). La maggior parte agisce localmente sui parassiti uccidendoli oppure paralizzandoli e favorendo la loro espulsione [...]
  • Antiartrìtici
  • Farmaci che favoriscono la risoluzione dei fenomeni artritici. Per le forme di origine infettiva sono usati gli antibiotici, [...]
  • Anfotericina B
  • (o amfotericina B), antibiotico ad azione antimicotica, indicato nelle micosi del tratto digerente. Da usare con prudenza per via orale ed [...]
  • Anisometropìa
  • Differenza sensibile del potere di rifrazione dei due occhi (per esempio, un occhio miope o ipermetrope [...]
  • Adenoflèmmone
  • Flemmone che si sviluppa nei linfonodi [...]
  • Antàlgici
  • Sinonimo di [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?