Anallèrgico. Significato del termine medico 'Anallèrgico' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Anallèrgico

Sostanza che non provoca reazione allergica. Nessuna sostanza in realtà è anallèrgica, perché possono verificarsi ipersensibilizzazioni a qualsiasi cosa. Più corretto il termine ipoallergico (vedi allergia).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'A'

  • AST
  • (aspartatoaminotransferasi, o SGOT), enzima del gruppo delle transaminasi, presente nel fegato e in molti tessuti come il miocardio, il muscolo scheletrico, e nel sistema nervoso centrale: da questi tessuti si libera in seguito al danneggiamento [...]
  • Anoressia nervosa
  • Vedi anoressia [...]
  • AHF
  • Sigla di Anti Haemophilic-Factor, con cui si indica genericamente il fattore della coagulazione del sangue la cui carenza comporta [...]
  • Antiprotozoari
  • Farmaci antiparassitari usati per le [...]
  • Adenoidea, fàcies
  • Particolare aspetto del viso, proprio di soggetti affetti da adenoidismo. È [...]
  • Antiflessione
  • Deviazione in avanti del fondo dell’utero mentre il collo mantiene la posizione normale. Se ne distinguono una forma costituzionale e una [...]
  • Ascite
  • Presenza di versamento liquido nel peritoneo. Le cause più comuni sono la cirrosi, specie quella di origine alcolica, l’epatite cronica in fase attiva, le gravi epatiti alcoliche, anche in assenza di cirrosi, e l’ostruzione delle vene epatiche. Altre cause sono: lo scompenso congestizio, la sindrome nefrosica, l’ipoalbuminemia grave, la pericardite costrittiva, neoplasie, la peritonite tubercolare, l’ipotiroidismo, la pancreatite, l’insufficienza renale. La sintomatologia è caratterizzata da senso [...]
  • Andrògeni
  • Ormoni steroidei derivati dal nucleo della struttura del colesterolo. Sono prodotti dalle gonadi e dalle ghiandole surrenali. In particolare, nell’uomo vengono sintetizzati in grande quantità dalle cellule interstiziali di Leydig del testicolo, mentre nella donna sono prodotti dalle cellule della teca e dello stroma ovarico (e in gravidanza dalla placenta), dove costituiscono il substrato chimico per la sintesi degli estrogeni da parte delle cellule della granulosa ovarica. Circolano nel sangue, sia legati a una globulina prodotta dal fegato detta SHBG (Sex Hormone Binding Globuline), sia liberi; la frazione libera è quella attiva. Sono metabolizzati e resi idrosolubili dal fegato; successivamente vengono escreti per via renale. I principali andrògeni naturali sono: il testosterone, il diidrotestosterone, l’androstenedione, l’androsterone e il deidroepiandrosterone (o DHEA). Le principali funzioni degli andrògeni consistono nei processi di differenziazione sessuale dell’individuo. Nel sesso maschile orientano, nel periodo fetale, la differenziazione del testicolo e di tutto l’apparato genitale; alla pubertà determinano [...]
  • Annessectomìa
  • Intervento chirurgico di asportazione degli [...]
  • Anti-pneumococco, vaccinazione
  • Si tratta di una vaccinazione che contiene estratti di pneumococco, utile per prevenire la polmonite [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?