Antivaricella, vaccinazione. Significato del termine medico 'Antivaricella, vaccinazione' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Antivaricella, vaccinazione

Vaccinazione contro la varicella. Non è obbligatoria, e solo una parte dei pediatri la consiglia nei bambini non a rischio. Assume invece importanza fondamentale nel bambino immunodepresso e in terapia antitumorale, per il rischio elevatissimo che la varicella comporta per questi soggetti. Si usa un vaccino attenuato sotto stretta osservazione, perché può determinare nell’immunodepresso encefaliti e nevrassiti.Vaccinazione contro la varicella. Non è obbligatoria, e solo una parte dei pediatri la consiglia nei bambini non a rischio. Assume invece importanza fondamentale nel bambino



immunodepresso e in terapia antitumorale, per il rischio elevatissimo che la varicella comporta per questi soggetti. Si usa un vaccino attenuato sotto stretta osservazione, perché può determinare nell’immunodepresso encefaliti e nevrassiti.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'A'

  • Antitetànica, vaccinazione
  • Vaccinazione contro il tetano. È stata resa obbligatoria dal 1968 per tutti i bambini entro il 2° anno di vita; dal 1981 è obbligatoria entro il 3° mese di vita la prima somministrazione, ed entro il 1° anno il ciclo completo; è obbligatoria inoltre per quanti sono esposti al rischio di infezione tetanica e per gli sportivi affiliati al CONI. Lo schema vaccinale prevede 3 somministrazioni entro il 1° anno: 3°, 4° e 6° mese, in associazione con vaccinazione antidifterica e [...]
  • Alfastimolanti
  • Farmaci che potenziano l’effetto dell’adrenalina e della noradrenalina agendo sui recettori alfa-adrenergici. Vengono usati in caso di ipotensione e shock. Aumentano le resistenze periferiche con vasocostrizione cutanea, polmonare, renale. [...]
  • Ariboflavinosi
  • Sindrome dovuta a carenza di riboflavina, o vitamina B, che comporta fessurazioni agli angoli della bocca (cheilosi), lesioni [...]
  • Antàlgici
  • Sinonimo di [...]
  • Antigenicità
  • Proprietà di una sostanza di funzionare come antigene, cioè di indurre nell’organismo la produzione di anticorpi specifici o [...]
  • Agranulocitosi
  • Sindrome caratterizzata da infezioni batteriche, febbre, lesioni ulceronecrotiche della cute e delle mucose: è causata dalla diminuzione acuta (cioè rapidissima e di proporzioni notevoli) del numero dei granulociti neutrofili nel sangue periferico e nel midollo osseo, in assenza di una malattia ematologica che la giustifichi. Letteralmente l’agranulocitosi è la scomparsa totale dei granulociti, ma nella pratica clinica è una grave forma di carenza di neutrofili (neutropenia), essendo la [...]
  • Alfachetoglutàrico, àcido
  • Composto chimico organico che svolge un ruolo importante nel metabolismo cellulare, intervenendo [...]
  • Acidificanti
  • Sostanze usate in cosmetica per mantenere o ripristinare l’acidità fisiologica della pelle. Acido lattico, citrico, ascorbico, borico, o miscele di aminoacidi e [...]
  • Anossìa
  • Assenza o diminuzione di ossigeno a livello cellulare o tessutale. Per i tessuti degli organismi aerobi è tanto più pericolosa quanto meno sono in grado di svolgere reazioni metaboliche che non necessitino di ossigeno, cosa che può avvenire nel tessuto muscolare, ma molto meno nel tessuto nervoso, che risulta [...]
  • Antiepilèttici
  • Farmaci in grado di spegnere gli attacchi epilettici o ridurne la frequenza. Data la lunghezza della cura non devono avere azione sedativa; devono essere poco tossici e attivi sui vari tipi di epilessia, con effetto rapido e di lunga durata. Non esiste un solo farmaco efficace in tutti i tipi di epilessia: ce ne sono diversi tra cui il medico neurologo può scegliere, secondo il tipo di epilessia e la risposta individuale. [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?