Antivaricella, vaccinazione. Significato del termine medico 'Antivaricella, vaccinazione' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Antivaricella, vaccinazione

Vaccinazione contro la varicella. Non è obbligatoria, e solo una parte dei pediatri la consiglia nei bambini non a rischio. Assume invece importanza fondamentale nel bambino immunodepresso e in terapia antitumorale, per il rischio elevatissimo che la varicella comporta per questi soggetti. Si usa un vaccino attenuato sotto stretta osservazione, perché può determinare nell’immunodepresso encefaliti e nevrassiti.Vaccinazione contro la varicella. Non è obbligatoria, e solo una parte dei pediatri la consiglia nei bambini non a rischio. Assume invece importanza fondamentale nel bambino



immunodepresso e in terapia antitumorale, per il rischio elevatissimo che la varicella comporta per questi soggetti. Si usa un vaccino attenuato sotto stretta osservazione, perché può determinare nell’immunodepresso encefaliti e nevrassiti.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'A'

  • Antigalattogoghi
  • Farmaci che inibiscono la secrezione lattea agendo sull’ormone che controlla le ghiandole mammarie (prolattina). Sono usati: la [...]
  • Antispàstici
  • (o spasmolitici), farmaci che provocano il rilasciamento della muscolatura liscia, inibendo gli effetti muscarinici dell’acetilcolina. Sono usati in caso di coliche renali e biliari, bradicardia, chinetosi, ulcera peptica, dolori addominali e alcune malattie oculari. Possono avere importanti e gravi effetti secondari, [...]
  • Antifungini
  • Sinonimo di [...]
  • Alopecia
  • Assenza totale o parziale di peli e capelli; può essere transitoria o permanente; è determinata da cause di natura congenita o acquisita. Le alopecie congenite possono manifestarsi isolatamente, ma più frequentemente si associano ad altre malformazioni o anomalie di organi e tessuti. Tali forme sono definitive e ogni terapia risulta inutile. Le alopecie acquisite possono essere determinate da cause meccaniche (traumatismi ripetuti), conseguenti a malattie infettive (erisipela, tifo addominale, sifilide), o causate da farmaci (antimicotici, eparina), da disordini endocrini, da radiazioni. Importante è differenziare le alopecie cicatriziali da quelle non cicatriziali: nelle [...]
  • Antimicòtici
  • (o antifungini), farmaci usati nella terapia delle micosi, che costituiscono buona parte delle malattie da microrganismi. Si suddividono in bloccanti della moltiplicazione e distruttori dei miceti. Comprendono antibiotici e altri composti attivi nel trattamento delle infezioni profonde, che sono le più gravi, e farmaci usati soprattutto per applicazioni locali. [...]
  • Aneurisma dissecante
  • Vedi dissezione [...]
  • Autoinnesto
  • (o autoplastica, o autotrapianto), trapianto di [...]
  • Acetilcoenzima A
  • (o acetilcoA), composto formato dall’unione di una molecola di acido acetico con una del coenzima A. L’acetilcoenzima A rappresenta la forma dell’acido acetico attiva nei processi di biosintesi. Per esempio, per la sintesi dei grassi, in [...]
  • Afonìa
  • Perdita totale della voce; la causa dell’afonìa può essere di natura isterica, oppure legata a [...]
  • Arto artificiale
  • Vedi protesi. [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?