Arteriectomìa. Significato del termine medico 'Arteriectomìa' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Arteriectomìa

Asportazione chirurgica di un tratto di arteria, lesa o occlusa.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'A'

  • Acqua minerale
  • Acqua naturale, generalmente sorgiva, che contiene disciolti sali minerali e gas per l’azione solvente esercitata dall’acqua stessa sulle rocce attraversate prima di affiorare in superficie. Le acque minerali possono essere distinte in base alla natura, alla concentrazione delle sostanze disciolte e alle proprietà fisiche e organolettiche; trovano impieghi vari, soprattutto potabile e terapeutico. Un parametro fisico importante è la temperatura: le acque minerali che all’emissione presentano una temperatura superiore a quella media del suolo circostante sono dette termali; dato che normalmente contengono sostanze disciolte in quantità superiore alla media, sono anche definite termominerali. Per quanto concerne la composizione chimica, una prima suddivisione distingue le acque minerali in base all’entità del residuo fisso, rappresentato dal peso percentuale dei sali che rimangono dopo essiccazione a 180 °C. Le acque minerali possono inoltre contenere sostanze in forma colloidale, come silice, idrossido di ferro e sesquiossido di [...]
  • Anasarca
  • Presenza abnorme di trasudati nei tessuti e nelle cavità sierose (pleura, pericardio ecc.) di tutto il corpo, in occasione [...]
  • Antidiarroici
  • Farmaci usati per il trattamento della diarrea causata da transitorie disfunzioni enteriche, da intossicazione, o da malattie intestinali come enterocoliti batteriche e parassitarie. Gli antidiarroici sono di tre tipi: polveri adsorbenti (caolino, carbone attivo, gesso e subgallato di bismuto), che facilitano la solidificazione delle feci assorbendo l’acqua a livello intestinale; farmaci morfinosimili (alcaloidi dell’oppio, difenossilato, loperamide), che diminuiscono la motilità intestinale, aumentano il riassorbimento dell’acqua dal lume intestinale e sono spesso usati in associazione con una polvere adsorbente; farmaci anticolinergici, che riducono la motilità [...]
  • Apparecchio
  • (o mantenitore di spazio), nome d’uso comune di un dispositivo, costituito da fili di acciaio e resina acrilica, utilizzato in ortodonzia preventiva al fine di conservare lo spazio [...]
  • Antimeningocòccica, vaccinazione
  • Vaccinazione contro la meningite meningococcica; non è obbligatoria, ma dal 1986 viene eseguita su tutte le reclute all’inizio del servizio militare. Il vaccino viene preparato [...]
  • Aminofillina
  • Farmaco broncodilatatore usato nella terapia dell’asma bronchiale e nelle broncopneumopatie con ostruzione delle vie respiratorie. Risulta dalla sintesi tra teofillina ed etilendiammina. È un composto solubile, in commercio sotto forma iniettabile (per via endovenosa, dato che per via intramuscolare ha una biodisponibilità irregolare e può dare luogo a precipitati endomuscolari molto dolorosi), come sciroppo e compresse. Libera circa l'80% di teofillina, che è la sostanza farmacologicamente attiva. Effetti collaterali: nausea, vomito, dolori addominali, mal di testa, agitazione psichica. Se assunto dopo i pasti è tollerato meglio. La dose deve essere individualizzata [...]
  • Acqua bòrica
  • Indice:soluzione acquosa di acido borico usata come disinfettante per uso esterno in caso di eczema, impetigine, [...]
  • Antiàcidi
  • Farmaci che riducono l’acidità del succo gastrico attraverso vari meccanismi: neutralizzazione, adsorbimento, azione antisecretoria. I neutralizzanti reagiscono con l’acido cloridrico determinando innalzamento del pH gastrico, e sono: bicarbonato di sodio, tartrati e citrati alcalini, carbonati di bismuto e di magnesio. Un tempo largamente usati, trovano oggi limitata applicazione, in quanto liberano nello stomaco acidi deboli (tartarico, citrico, carbonico), che sono attivi stimolatori della secrezione gastrica. Il loro effetto è pertanto temporaneo e determina in genere una recrudescenza della secrezione cloridrica. Gli antiàcidi che non presentano tale azione secondaria sono: ossido di magnesio, idrossido di alluminio o [...]
  • Artrodìa
  • Diartrosi caratterizzata dalla presenza di superfici ossee pressoché piane; esempi [...]
  • Anergìa
  • Assenza di risposta immunologica dell’organismo verso un antigene. È conseguenza di un’alterazione dell’immunità cellulo-mediata, dovuta prevalentemente all’intervento dei linfociti T, che impedisce all’organismo di difendersi da agenti estranei. Può essere una condizione congenita, ossia [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?