Azoospermìa. Significato del termine medico 'Azoospermìa' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Azoospermìa

Assenza di spermatozoi nello sperma, con conseguente sterilità. Può essere dovuta a mancata formazione di spermatozoi nel testicolo, oppure a mancata emissione di spermatozoi per ostruzione delle vie spermatiche. Nel primo caso può essere dovuta a infiammazioni (orchiti), traumi, varicocele, criptorchidismo, ipogonadismo, abuso di alcolici o di farmaci (cimetidina, chemioterapici antitumorali), irradiazione locale, assenza congenita delle cellule produttrici di spermatozoi, presenza di anticorpi antispermatozoi. Nel secondo caso sono responsabili soprattutto infezioni (tubercolosi genitale, gonorrea), traumi, difetti congeniti.Assenza di spermatozoi nello sperma, con conseguente sterilità. Può essere dovuta a mancata formazione di spermatozoi nel testicolo, oppure a mancata emissione di spermatozoi per ostruzione



delle vie spermatiche. Nel primo caso può essere dovuta a infiammazioni (orchiti), traumi, varicocele, criptorchidismo, ipogonadismo, abuso di alcolici o di farmaci (cimetidina, chemioterapici antitumorali), irradiazione locale, assenza congenita delle cellule produttrici di spermatozoi, presenza di anticorpi antispermatozoi. Nel secondo caso sono responsabili soprattutto infezioni (tubercolosi genitale, gonorrea), traumi, difetti congeniti.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'A'

  • Antifòlici
  • Gruppo di farmaci utilizzati nella chemioterapia antibatterica e antitumorale. I sulfamidici o sulfonamidi sono agenti antimicrobici ad azione batteriostatica con ampio spettro d’azione. I sulfamidici inibiscono la moltiplicazione batterica bloccando specificamente la sintesi dell’acido folico, vitamina essenziale per la produzione sia del DNA sia dell’RNA. Il trimetoprin agisce bloccando la diidrofolatoreduttasi batterica, enzima anch’esso indispensabile per il metabolismo dell’acido folico perché conferisce alla vitamina la capacità di attivarsi e svolgere la propria azione [...]
  • Antìdoto
  • Sostanza impiegata nella terapia degli avvelenamenti. L'antidoto è specifico per un dato tipo di avvelenamento, pertanto è fondamentale capire quale ne è la causa precisa. L'elenco degli antidoti pertanto è esteso quanto quello delle [...]
  • àpice
  • Termine che indica la parte estrema di un organo, opposta alla base. In particolare, l’àpice [...]
  • Albright, sìndrome di
  • Quadro patologico caratterizzato da disturbi endocrini (pubertà precoce), osteodistrofia (displasia fibrosa [...]
  • Antiossidanti
  • Additivi alimentari impiegati per impedire che gli alimenti si ossidino dando luogo a sostanze sgradevoli per colore, sapore e odore. [...]
  • Antitubercolare, vaccinazione
  • Vaccinazione contro la tubercolosi. È obbligatoria per familiari di tubercolotici, per il personale di ospedali per tubercolotici e i familiari, per soggetti di età compresa tra i 5-15 anni in zone ad alta incidenza, per studenti di medicina e reclute militari. La vaccinazione viene effettuata dopo aver verificato la cutinegatività. Il vaccino usato è il bacillo di [...]
  • Autoipnosi
  • Stato di ipnosi autoindotto che il soggetto riesce a instaurare mediante tecniche di rilassamento psicofisiche [...]
  • Ascaridiosi
  • Infestazione da parte del verme Ascaris lumbricoides, che si stabilisce nell’intestino tenue; generalmente i vermi sono presenti in numero limitato, ma possono anche diventare numerosi. Dal tratto intestinale le larve, passando nel circolo venoso, arrivano al polmone, risalgono l’albero respiratorio, arrivano all’esofago per essere ingerite; a livello dell’intestino tenue si sviluppano i vermi adulti. L’infezione interessa più frequentemente i bambini che si contagiano [...]
  • Anticarie
  • Farmaco o trattamento in grado di prevenire la carie dentaria. Il farmaco più [...]
  • Acumetrìa
  • Esame della funzione uditiva mediante prove con la voce e con il diapason. Le prove con la voce, afona o di conversazione, hanno valore orientativo, perché utilizzano uno stimolo sonoro variabile e dipendente da fattori esterni. Con il diapason si effettuano sei tipi di prove. La prova di Rinne stabilisce il rapporto fra la durata della percezione per via ossea e quella per via aerea, quest’ultima maggiore nell’udito normale. Nella prova di Weber, il soggetto d’udito normale o con ipoacusia bilaterale simmetrica localizza da entrambi i lati il suono del diapason posto sulla fronte o al vertice del capo. Con la prova di [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?