Braille, sistema. Significato del termine medico 'Braille, sistema' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Braille, sistema

Sistema di scrittura per ciechi inventato da Louis Braille, in cui lettere, gruppi di lettere, segni di interpunzione e altri simboli grafici corrispondono a varie combinazioni di punti in rilievo impressi sulla carta, e letti sfruttando la sensibilità tattile dei polpastrelli (vedi cecità).di punti in rilievo impressi sulla carta, e letti sfruttando la sensibilità tattile dei polpastrelli (vedi cecità).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'B'

  • Biodegradazione
  • Processo biologico mediante il quale viene scomposta (a vari gradi) la struttura molecolare di un composto chimico di natura organica. Quando la biodegradazione è effettuata da microrganismi, l’energia che deriva da tale processo viene utilizzata dai microrganismi stessi per le loro necessità vitali e per [...]
  • Biofìsica
  • Disciplina che studia con metodi fisici e matematici lo stato della materia [...]
  • Beclometasone dipropionato
  • Farmaco corticosteroide antiasmatico. Molto attivo anche per via inalatoria, è particolarmente indicato nella terapia (preventiva e sintomatica) dell’asma cronica, consentendo [...]
  • Brachiocefàlico
  • Detto di una formazione anatomica che ha rapporti con l’arto superiore e [...]
  • Broncospirometrìa
  • Esame della funzionalità respiratoria (spirometria) effettuato separatamente sui due polmoni [...]
  • Bacinetto renale
  • Sinonimo di pelvi [...]
  • Biotina
  • (o vitamina H), vitamina idrosolubile contenuta nelle verdure, nei legumi e nelle carni, e prodotta anche dalla flora batterica intestinale. Essendo presente in molti alimenti, è molto improbabile che si possa verificare una sua carenza: tuttavia, poiché il bianco dell’uovo (albume) contiene una proteina, l’avidina, che lega strettamente la biotina, [...]
  • Barbitùrici
  • Categoria di farmaci derivati dall’acido barbiturico. I barbitùrici trovano impiego in terapia come sedativi, nel trattamento delle forme a impronta ansioso-depressiva; come ipnotici, per il trattamento dell’insonnia; come anticonvulsivanti, in quanto hanno effetto inibitorio sull’eccitabilità dei centri motori della corteccia cerebrale; come anestetici generali, per interventi chirurgici di breve durata, nell’induzione dell’anestesia e in preparati analgesici. L’uso prolungato e abituale di barbitùrici determina una progressiva diminuzione della loro efficacia, sia per un aumento delle capacità dell’organismo di metabolizzare tali sostanze, sia per una diminuzione di sensibilità da parte delle cellule nervose. Un effetto particolarmente grave dell’impiego abituale di barbitùrici come [...]
  • Burro
  • Grasso alimentare ricavato per sbattimento della panna ricavata dal latte di vacca. Il burro non è un prodotto sterile, ma contiene una certa quantità di batteri: va quindi conservato in frigorifero, al riparo dalla luce, e consumato in breve tempo perché tende a irrancidire. Non deve contenere materie estranee alla composizione del latte, conservanti diversi dal sale comune, né essere colorato con sostanze diverse da quelle consentite (carotene e zafferano), né avere un contenuto in peso di materia grassa inferiore [...]
  • Biomàcchina
  • Apparecchiatura realizzata per l’impiego specificamente biomedico. Sono biomàcchine i dispositivi come i [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?