Capreomicina. Significato del termine medico 'Capreomicina' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Capreomicina

Farmaco antitubercolare elaborato da Streptomyces capreolus. È spesso attiva sui micobatteri divenuti resistenti agli antitubercolari maggiori (streptomicina, kanamicina, acido paraminosalicilico ecc.). Viene in genere utilizzata in associazione con l’isoniazide e l’etambutolo, sia per aumentare l’efficacia del trattamento sia per impedire fenomeni di chemioresistenza.associazione con l’isoniazide e l’etambutolo, sia per aumentare l’efficacia del trattamento sia per impedire fenomeni di chemioresistenza.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Chemiotassi
  • Fenomeno per cui sostanze chimiche sono in grado di attrarre cellule (capaci [...]
  • Coronarodilatatori
  • Farmaci impiegati per prevenire o combattere la sintomatologia delle sindromi anginose. Provocano il rilassamento della muscolatura liscia, compresa quella dei vasi coronarici, aumentando il flusso sanguigno e quindi l’ossigenazione e la nutrizione del miocardio. La scelta viene effettuata in base alla rapidità del loro effetto: vi sono infatti preparati ad azione pronta e di breve durata, che sono impiegati nell’attacco anginoso; altri ad azione lenta [...]
  • Cisplàtino
  • Farmaco antitumorale. Derivato chimico del platino, agisce legandosi al DNA e danneggiandolo irreversibilmente. Viene attualmente impiegato per via endovenosa e perlopiù in associazione ad altri farmaci antitumorali. La sua efficacia terapeutica è stata evidenziata principalmente nei carcinomi del testicolo e dell’ovaio e nei tumori a piccole cellule del polmone (microcitomi). Il cisplàtino viene impiegato anche nella terapia dei tumori della vescica, del collo dell’utero, della testa e del collo, nei [...]
  • Cantoplàstica
  • Intervento di chirurgia plastica sulle palpebre, allo scopo di allungarne in senso orizzontale la rima; un angolo delle [...]
  • Cloracne
  • Eruzione papulo-pustolosa (acneiforme) che si manifesta in soggetti esposti all’azione prolungata del cloro e dei suoi derivati (come la diossina, anche indicata con la sigla TCDD). Le lesioni sono rappresentate da comedoni aperti e piccole cisti giallastre; si possono accompagnare a perifollicolite; sono localizzate di preferenza [...]
  • Clistere
  • (o clisma, o enema, o enteroclisma), procedura di somministrazione per via rettale di sostanze liquide a fini purgativi o medicamentosi. Per effettuare il clistere ci si serve di apposite perette a capacità variabile, oppure di particolari irrigatori. Nel clistere evacuativo, utilizzato per la preparazione di colonscopie o clismi opachi, si introduce almeno un litro d’acqua, a cui si possono aggiungere glicerina o solfato di [...]
  • Cromaffine
  • Si dice di cellule o di organi che si colorano intensamente per azione dei [...]
  • Cerchiaggio cervicale
  • Intervento di correzione della incontinenza cervico-segmentaria, atto a prevenire l’aborto. Si pratica in anestesia generale, preferibilmente in un’epoca compresa tra l’ottava e la nona settimana di gravidanza. Viene inserita una fettuccia di materiale non assorbibile sotto la mucosa del [...]
  • Cotone idròfilo
  • Materiale per medicazione ottenuto dal cotone greggio depurato, cardato e sgrassato, caratterizzato da notevole affinità per l’acqua. Quello venduto in farmacia deve rispondere alle caratteristiche descritte dalla Farmacopea, in particolare alle seguenti: deve bagnarsi entro 10 secondi; ogni grammo deve [...]
  • Cefoperazone
  • Farmaco antibiotico appartenente alle cefalosporine di terza generazione ad ampio spettro, attivo anche su produttori di betalattamasi. Indicato nel trattamento di infezioni da germi resistenti nei confronti di molteplici farmaci antibiotici, e quindi non più trattabili con preparati di primo impiego, [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?