Chemioteràpici. Significato del termine medico 'Chemioteràpici' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Chemioteràpici

Farmaci di sintesi che agiscono sulle malattie dovute a infezione microbica, interferendo su un processo vitale del microrganismo, senza influenzare i processi biologici dell’ospite. Sono molto numerosi e vengono raggruppati a seconda dell’agente patogeno su cui agiscono: antiprotozoari, antimalarici, antielmintici, sulfamidici, antibiotici. Tra essi rientrano anche alcune sostanze antimitotiche e antivirali che agiscono sulle affezioni cellulari di origine non microbica. Sono molto utili nelle malattie infettive, ma il loro impiego nella profilassi può determinare frequentemente la selezione di batteri resistenti. Vedi antibiotici.Farmaci di sintesi che agiscono sulle malattie dovute a infezione microbica, interferendo su un processo vitale del microrganismo, senza influenzare i processi biologici dell’ospite. Sono molto



numerosi e vengono raggruppati a seconda dell’agente patogeno su cui agiscono: antiprotozoari, antimalarici, antielmintici, sulfamidici, antibiotici. Tra essi rientrano anche alcune sostanze antimitotiche e antivirali che agiscono sulle affezioni cellulari di origine non microbica. Sono molto utili nelle malattie infettive, ma il loro impiego nella profilassi può determinare frequentemente la selezione di batteri resistenti. Vedi antibiotici.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Cushing, sindrome di
  • Denominazione di uno stato di ipersurrenalismo [...]
  • Coombs, test di
  • Test di laboratorio per rilevare la presenza di anticorpi fissati alla superficie dei globuli rossi oppure liberi nel siero, capaci di agglutinare e successivamente condurre all’emolisi i globuli rossi. Ha notevole importanza nella diagnosi delle anemie immunoemolitiche. Si distinguono un test di Commbs diretto e uno indiretto. Il test di Commbs diretto si effettua incubando direttamente i globuli rossi con l'antisiero anti-immuoglobuline (reattivo di Coombs). Se i globuli rossi sono ricoperti di anticorpi fissati a un antigene di superficie (per esempio l'antigene [...]
  • Celìaco
  • Si dice di alcune formazioni anatomiche che sono situate in regione addominale. In [...]
  • Capsuloma
  • Tumore benigno del rene che si localizza a livello della capsula renale o subito al di sotto di essa. Nella [...]
  • Cardiomiopatìa
  • Termine generico con cui si indica una malattia del muscolo cardiaco, generalmente dovuta a processi degenerativi. La cardiomiopatìa dilatativa è caratterizzata da una dilatazione del ventricolo con perdita della funzione contrattile della muscolatura. Il danno può essere determinato da svariati fattori (farmaci, alcol, malattie neuromuscolari, difetti del metabolismo), ma il più delle volte la causa resta sconosciuta (si ipotizzano fenomeni autoimmunitari). La caratteristica clinica principale è data dalla cardiomegalia con assottigliamento e riduzione di motilità delle pareti ventricolari: col tempo si va progressivamente instaurando il quadro dello scompenso, complicato, nelle fasi più avanzate, da altri sintomi (aritmie iper- e ipocinetiche, angina pectoris, embolie). La prognosi è in genere grave, con limitate risorse terapeutiche: in casi selezionati si può ricorrere al trapianto cardiaco. La cardiomiopatìa ipertrofica è una forma nella quale [...]
  • Cànnabis ìndica
  • Sinonimo di canapa [...]
  • Calo ponderale
  • Riduzione del peso corporeo. Può essere fisiologico (in seguito ad aumento dell'attività sportiva, a [...]
  • Cisterna
  • Formazione in cui si versa o [...]
  • Cieco, intestino
  • Tratto d’intestino che corrisponde alla prima porzione del crasso, tra l’ileo [...]
  • Calotta crànica
  • (o volta cranica), insieme delle ossa che [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?