Cianògene, cardiopatie. Significato del termine medico 'Cianògene, cardiopatie' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Cianògene, cardiopatie

Malformazioni cardiache nelle quali si ha un abnorme passaggio diretto di sangue dal settore destro della circolazione a quello sinistro, senza passare attraverso la circolazione polmonare. In queste condizioni il sangue non può essere adeguatamente ossigenato e determina la comparsa di cianosi.In queste condizioni il sangue non può essere adeguatamente ossigenato e determina la comparsa di cianosi.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Citrullinuria
  • Anomalia congenita ereditaria, con deficit dell’enzima sintetasi dell’acido argininsuccinico. Ne risultano cospicue concentrazioni plasmatiche e urinarie di citrullina. Il quadro [...]
  • Cinto erniario
  • Apparecchio ortopedico, costituito da una cintura e da cuscinetti, usato per contenere le ernie addominali. I cuscinetti sono appoggiati nel punto di uscita dell’ernia e svolgono azione contenitiva. L’uso è consigliabile solo nel [...]
  • Carbossipeptidasi
  • (o carbossiaminopeptidasi), enzima contenuto nel pancreas e nell’intestino, interviene [...]
  • Cuore
  • Organo cavo che ha la funzione di centro propulsore del sistema circolatorio grazie alla contrazione del tessuto muscolare striato (miocardio) che ne costituisce la struttura. Il cuore si trova nel mediastino, cavità posta fra i due polmoni. Ha la forma di un cono con l’apice in basso, leggermente spostato verso sinistra e in avanti. La cavità interna del cuore è suddivisa in due atri e due ventricoli. Gli atri comunicano con i sottostanti ventricoli mediante le valvole atrioventricolari (tricuspide a destra, bicuspide o mitrale a sinistra). Nell’atrio destro sboccano le vene cave e la grande vena coronaria, nel sinistro le quattro vene polmonari. Un setto (con due porzioni: interatriale e interventricolare) divide completamente la parte destra del cuore dalla sinistra (nell’embrione invece il foro di Botallo, chiuso da una valvola di cui rimane un rudimento, mette in comunicazione i due atri). Dal ventricolo destro parte l’arteria polmonare, dal sinistro l’arteria aorta, ambedue munite all’origine di valvole (valvole semilunari o sigmoidee). Il cuore è avvolto da una membrana sierosa detta pericardio, il cui foglietto interno è detto epicardio. Il miocardio, o muscolo cardiaco, è assai robusto e forma nei ventricoli delle sporgenze dette colonne carnose, di 1°, 2°, 3° ordine a seconda che aderiscano alle pareti con 1 capo, [...]
  • Cloruremìa
  • Concentrazione del cloro nel sangue, sotto forma di cloruri alcalini, in particolare cloruro di sodio. Il cloro [...]
  • Cheratoscopìa
  • Esame per lo studio della [...]
  • Crema
  • Preparazione per uso esterno, farmacologica o cosmetica, costituita da un eccipiente emulsionato, nel quale il farmaco [...]
  • Créscita
  • Vedi accrescimento. [...]
  • Còrea
  • Sindrome caratterizzata da tipici movimenti involontari, improvvisi, irregolari, scattanti, presenti a riposo e nell’esecuzione di atti volontari, accentuati dalle emozioni, dalla fatica e dal freddo, assenti nel sonno (movimenti coreici). Tali movimenti, variamente associati a ipotonia muscolare e a turbe psichiche, sono il sintomo tipico di alcune malattie del sistema extrapiramidale (còrea di Sydenham e còrea di Huntington). Possono essere presenti pure in caso di lesioni di strutture extrapiramidali, dovute a encefaliti, trombosi, emorragie, tumori (còree sintomatiche). Per la còrea di Sydenham, vedi ballo di san Vito. La còrea di Huntington, o còrea degenerativa, è una malattia gravissima, ereditaria, che insorge in età adulta. È dovuta ad atrofia e degenerazione dei gangli della [...]
  • Condroma
  • Tumore benigno, costituito da tessuto cartilagineo, che si sviluppa di solito nella cavità midollare delle ossa delle mani e dei piedi (diafisi delle falangi, metacarpi e metatarsi). Abbastanza frequente, colpisce prevalentemente soggetti in età adulta. Di solito non produce sintomi: la sua presenza assottiglia la parete ossea e la rende più fragile, per cui rende più facile la frattura dell’osso interessato, per un trauma. L’esame [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?