Collutorio. Significato del termine medico 'Collutorio' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Collutorio

Forma farmaceutica in soluzione acquosa usata per sciacqui del cavo orale. Allontana i residui alimentari più grossi e interferisce con la saliva a cui cede principi terapeutici. Contiene farmaci con azione disinfettante, astringente, anestetica. Preparato per uso esterno, non deve essere ingerito. Può essere usato puro o diluito in acqua.terapeutici. Contiene farmaci con azione disinfettante, astringente, anestetica. Preparato per uso esterno, non deve essere ingerito. Può essere usato puro o diluito in acqua.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Chiasma
  • Figura intrecciata costituita dai quattro cromatidi che durante la meiosi cellulare, dopo essersi accoppiati [...]
  • Corectopìa
  • Spostamento all’interno e verso l’alto della pupilla, [...]
  • Cobalto
  • Elemento chimico presente in piccole quantità in quasi tutti gli organismi animali e vegetali. Il suo isotopo 60Co (radiocobalto), che si ottiene bombardando con neutroni il cobalto naturale nelle pile atomiche, è fortemente radioattivo e [...]
  • Càrie dentale
  • Indice:Patogenesi della carieProfilassi e cura anticariealterazione progressiva a carattere distruttivo del tessuto duro del dente. Colpisce soprattutto i popoli ad alto tenore di vita con un’incidenza del 70-95%.Patogenesi della carieNonostante l’estrema diffusione della càrie dentale, l’origine dell’alterazione è tuttora relativamente poco nota e le varie teorie avanzate non sembrano in grado di risolvere completamente i vari quesiti. Il dente possiede una sua resistenza naturale, diversa da individuo a individuo, e di conseguenza i singoli soggetti mostrano una suscettibilità alla càrie dentale (cariorecettività) assai variabile; è verosimile che su un terreno strutturalmente predisposto possano agire i diversi fattori chiaramente individuati come determinanti della lesione cariosa. In modo particolare è da sottolineare l’importanza dei residui alimentari non asportati dalla superficie dei denti: tali residui, soprattutto carboidrati o zuccheri, vanno facilmente incontro a processi fermentativi con produzione di acidi che hanno la proprietà di intaccare i tessuti duri del dente, causandone la progressiva demineralizzazione. La presenza della placca dentale favorisce l’azione fermentativa operata dai microrganismi sui residui alimentari (glicolisi batterica e altre attività enzimatiche specifiche) innescando così il processo che porta alla distruzione del tessuto dentale. Questo inizia dallo smalto che presenta decalcificazione e disgregazione (càrie dentale superficiale); in seguito si estende in profondità (càrie dentale penetrante) con interessamento delle zone più superficiali della dentina, con decalcificazione e distruzione dell’impalcatura organica e [...]
  • Colecisti
  • (o cistifellea), organo cavo piriforme, situato nella fossa cistica, sotto la faccia inferiore del fegato, con il fondo volto verso la parete addominale anteriore. Lunga circa 10 cm e larga 3,5-4, ha un volume [...]
  • Carbossilesterasi
  • Importante gruppo di enzimi che attuano la scissione [...]
  • Capacità inspiratoria
  • Il volume totale di aria che può essere inspirata dopo un atto di normale espirazione. Le prove funzionali respiratorie hanno finora privilegiato i parametri espiratori. [...]
  • Coma iperglicèmico
  • Sinonimo di coma [...]
  • Curettage
  • Sinonimo di raschiamento. Lo strumento usato è uno speciale cucchiaio chirurgico [...]
  • Cushing, malattia di
  • Malattia provocata da un adenoma ipofisario secernente ACTH. Determina uno stato di ipersurrenalismo e sintomi neurologici dovuti alla crescita dell’adenoma, in particolare cefalea e disturbi [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?