Comedone. Significato del termine medico 'Comedone' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Comedone

Piccola cisti di colore giallastro, poco rilevata sulla cute, contenente sebo, cellule cornee, e nei soggetti con acne stafilococchi e acnebacilli. Si determina per ostruzione dell’orifizio del follicolo pilosebaceo e per l’aumentata secrezione di sebo. Può assumere due aspetti diversi: comedone bianco o chiuso, quando l’orifizio follicolare, pur essendo otturato, non è visibile; comedone aperto (punto nero), quando lo sbocco follicolare è occupato da una massa nerastra. Il comedone può essiccarsi e venire poi eliminato, ma spesso si determina una perifollicolite con successiva formazione di papulo-pustole, noduli e piccoli ascessi.Piccola cisti di colore giallastro, poco rilevata sulla cute, contenente sebo, cellule cornee, e nei soggetti con acne stafilococchi e acnebacilli. Si determina per ostruzione dell’orifizio



del follicolo pilosebaceo e per l’aumentata secrezione di sebo. Può assumere due aspetti diversi: comedone bianco o chiuso, quando l’orifizio follicolare, pur essendo otturato, non è visibile; comedone aperto (punto nero), quando lo sbocco follicolare è occupato da una massa nerastra. Il comedone può essiccarsi e venire poi eliminato, ma spesso si determina una perifollicolite con successiva formazione di papulo-pustole, noduli e piccoli ascessi.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Colibacillo
  • Sinonimo di Escherichia [...]
  • Coagulanti
  • Farmaci che provocano la coagulazione del sangue, oppure ne normalizzano o migliorano l’efficienza dei meccanismi fisiologici. Vengono solitamente divisi in generali e locali, differendo gli uni dagli altri sia per il meccanismo d’azione sia per le indicazioni terapeutiche. Tra quelli generali figurano gli estratti tessutali ad azione tromboplastinica, vari preparati a base di vitamina K, la globulina antiemofilica, il siero, le frazioni concentrate di plasma umano, l’acido aminocaproico e l’acido tranexamico, indicati nei disturbi della coagulazione dovuti a carenza di uno o più fattori specifici, oppure quando si vogliano prevenire o arrestare emorragie in territori dell’organismo non raggiungibili con altri mezzi. In queste circostanze [...]
  • Craniosinostosi
  • Suture tra le ossa craniche. Si perfezionano entro il primo [...]
  • Callìfugo
  • Preparazione farmaceutica liquida, o in pomata, o in cerotto, usata per estirpare calli cutanei. Contiene in genere [...]
  • Carbossilasi
  • Gruppo di enzimi che catalizzano le reazioni di condensazione dell’anidride carbonica con [...]
  • Cefapirina
  • Farmaco antibiotico appartenente alle cefalosporine ad ampio spettro. È usato allo [...]
  • Curarici
  • Farmaci di origine vegetale (per esempio, estratti da alcune piante dei generi Strychnos e Chondodendron) o di produzione sintetica che, come il curaro, agiscono sulla muscolatura volontaria con effetti paralizzanti in quanto bloccano la trasmissione degli impulsi dai nervi motori alle fibre muscolari striate. In rapporto al meccanismo d’azione i curarici si distinguono in competitivi e depolarizzanti. I primi antagonizzano con meccanismo competitivo l’azione dell’acetilcolina, i secondi provocano invece un accumulo della stessa acetilcolina nelle giunzioni neuromuscolari, determinando uno stato di depolarizzazione permanente, che si traduce nel blocco della trasmissione degli stimoli. I curarici determinano una paralisi che colpisce progressivamente i muscoli delle palpebre, gli oculomotori, i muscoli del collo, i faringei e i laringei (impedimento della [...]
  • Crampo
  • Spasmo tonico doloroso del muscolo. In genere si risolve per mezzo di un massaggio delicato della parte interessata e con la distenzione [...]
  • Coenzima A
  • (o coA), cofattore degli enzimi che intervengono nelle reazioni di passaggio di un [...]
  • Cùpola plèurica
  • La porzione superiore della pleura [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?