Compressa. Significato del termine medico 'Compressa' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Compressa

Forma farmaceutica solida preparata comprimendo farmaci in polvere. La via di somministrazione più comune è quella orale, ma è usata anche per via vaginale, per l’impianto sottocutaneo, per la preparazione estemporanea di soluzioni o sospensioni instabili. È una delle forme preferite, in quanto dose unitaria, divisibile con ottima precisione di dosaggio. Sono usati eccipienti diversi per renderla masticabile (sciolta in bocca), effervescente (sciolta in acqua), ad azione ritardata (che rilascia lentamente il farmaco). Bambini e anziani possono avere difficoltà ad assumere farmaci in compresse: in questi casi è preferita la forma farmaceutica in gocce o in sciroppo, oppure in compressa effervescente.Forma farmaceutica solida preparata comprimendo farmaci in polvere. La via di somministrazione più comune è quella orale, ma è usata anche per via vaginale, per l’impianto



sottocutaneo, per la preparazione estemporanea di soluzioni o sospensioni instabili. È una delle forme preferite, in quanto dose unitaria, divisibile con ottima precisione di dosaggio. Sono usati eccipienti diversi per renderla masticabile (sciolta in bocca), effervescente (sciolta in acqua), ad azione ritardata (che rilascia lentamente il farmaco). Bambini e anziani possono avere difficoltà ad assumere farmaci in compresse: in questi casi è preferita la forma farmaceutica in gocce o in sciroppo, oppure in compressa effervescente.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Carboemoglobina
  • Sinonimo di [...]
  • Coscienza
  • Consapevolezza di se stessi e dell’ambiente circostante, dipendente dall’efficienza e dall’integrazione delle funzioni psichiche superiori (vigilanza, percezione, attenzione, memoria), e che consente l’organizzazione di un comportamento intenzionale. Le strutture cerebrali del talamo e del mesencefalo (sostanza reticolare) sembrano avere un ruolo determinante nel [...]
  • Causticazione nasale
  • Intervento al quale si ricorre in caso di emorragia nasale (epistassi) ricorrente. Se l’emorragia è causata dalla rottura di un piccolo vaso arterioso, si effettua una diatermocoagulazione, mediante [...]
  • Colerètici
  • Gruppo di farmaci che aumentano il flusso di bile, senza modificarne la composizione: vengono prescritti nella stitichezza, nel decorso postoperatorio dei pazienti operati alle vie biliari, nelle discinesie delle vie biliari. Sono costituiti dall’acido deidrocolico, dal boldo, dall’imecromome. Non vanno usati in caso di ittero, colestasi, insufficienza [...]
  • Clavulanico, acido
  • Inibitore delle betalattamasi batteriche. Viene usato in associazione agli antibiotici betalattamici per inibire l’antibiotico-resistenza dei batteri [...]
  • Craurosi
  • Distrofia mucoso-cutanea progressiva che si verifica in determinate zone dell’apparato genitale esterno maschile o femminile. La craurosi balano-prepuziale colpisce la mucosa del glande e del foglietto interno del prepuzio, dando luogo a progressiva stenosi del meato uretrale; è riscontrabile, in genere, in soggetti portatori di fimosi o che abbiano subito intervento di circoncisione. La [...]
  • Catatonìa
  • Insieme di disturbi psicomotori caratterizzati da riduzione dell’attività motoria. Si manifesta con arresto psicomotorio o stupore o immobilità e con rigidità in diversi gruppi muscolari, per cui il soggetto può assumere atteggiamenti posturali, talora bizzarri, che sono mantenuti per un certo tempo (immobilità statuaria). Tipica di una forma di [...]
  • Cheratocono
  • Deformazione progressiva della curvatura della cornea, che assume una forma a cono. Colpisce nell’adolescenza e comporta diminuzione dell’acuità visiva, astigmatismo irregolare e miopia. Il processo può giungere fino alla perforazione della cornea e alla formazione di un leucoma. La terapia è medica, [...]
  • Chelanti
  • Gruppo di sostanze utilizzate in terapia con lo scopo di legare altre sostanze presenti in concentrazioni patologiche nell’organismo, così da favorirne l’eliminazione attraverso le normali vie di escrezione. Fra le più note, la desferrossamina viene impiegata [...]
  • CCK-PZ
  • Sigla dell’ormone tissutale gastrointestinale [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?