Condilomi piani. Significato del termine medico 'Condilomi piani' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Condilomi piani

Manifestazioni cliniche del secondo stadio della sifilide, che si presentano come papule giganti con superficie liscia, talora molto rilevate sul piano cutaneo; si localizzano preferenzialmente sulle regioni genitale e perianale. È importante differenziarli dai condilomi acuminati.regioni genitale e perianale. È importante differenziarli dai condilomi acuminati.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Cubòide
  • Osso del tarso che si articola col calcagno, col [...]
  • Coloranti alimentari
  • Additivi usati per migliorare l’aspetto dei prodotti alimentari, specie quelli di produzione industriale. Molti coloranti alimentari, tra cui quelli derivati dall’anilina (detti coloranti azoici), sono vietati perché cancerogeni. I coloranti alimentari, distinti in naturali [...]
  • Calciopenìa
  • Condizione patologica caratterizzata da un insufficiente contenuto di sali di calcio nell’organismo (per esempio, in caso di insufficiente apporto alimentare di calcio, o di insufficiente assorbimento a livello intestinale, o di un aumento del fabbisogno [...]
  • Cloro
  • Elemento chimico presente nei tessuti umani in gran parte come cloruro di sodio; il sangue contiene 300 mg di cloro per 100 g, mentre 2 g di cloro per litro sono contenuti nel succo gastrico sotto forma di acido cloridrico. Per le sue proprietà ossidanti e denaturanti delle proteine il cloro possiede un’intensa azione battericida. A eccezione dei batteri acido-resistenti (per esempio, bacillo tubercolare), i microrganismi vengono distrutti già a concentrazioni di 0,1-0,25 parti di cloro per milione. Il cloro puro (gassoso) viene pertanto adoperato per purificare l’acqua delle piscine (0,2-0,3 mg per litro), mentre le sue soluzioni acquose sature sono utilizzate per la disinfezione di latrine, deiezioni ecc. L’impiego del cloro puro è fortemente limitato dalla necessità di proteggersi dall’azione irritante e corrosiva a carico dei tessuti. Si preferiscono pertanto le soluzioni di derivati inorganici e organici, le quali liberano lentamente cloro. L’azione germicida di queste soluzioni viene definita in base al valore percentuale del “cloro disponibile”, cioè in rapporto alla misura nella quale liberano il cloro nascente. I principali cloroderivati inorganici ad azione antisettica sono l’ipoclorito di sodio e l’ipoclorito di calcio. Il primo viene spesso adoperato [...]
  • Cheilite
  • Processo infiammatorio a carico delle labbra, conseguente a traumi, infezioni (batteriche, micotiche), irritazione da prodotti chimici, esposizione ai raggi ultravioletti, sensibilizzazione a prodotti cosmetici. La cheilite può essere la prima manifestazione di malattie autoimmuni (lupus eritematoso sistemico) o di una dermatosi quale [...]
  • Cartilàgine
  • Tessuto biancastro, consistente ma elastico e flessibile, costituito da un particolare connettivo, nella cui sostanza intercellulare decorrono fibre collagene ed elastiche. Priva di nervi e vasi, è nutrita per diffusione da una membrana fibrosa (pericondrio) ben vascolarizzata, che di norma la circonda, eccezion fatta per le superfici articolari. La cartilàgine costituisce nella vita endouterina lo scheletro embrionale, [...]
  • Cristallino
  • Formazione anatomica dell’occhio, incolore e trasparente, simile a una lente biconvessa, posta tra l’iride e il corpo vitreo. Il cristallino ha un diametro di circa 10 mm, lo spessore di 5 mm, è avvolto da una membrana [...]
  • Criochirurgìa
  • Tecnica operatoria che si basa sullo sfruttamento delle bassissime temperature, fino a –180 °C, mediante l’impiego di azoto liquido oppure anidride carbonica solida. Queste sostanze vengono messe a contatto [...]
  • Ciprofloxacina
  • Antibiotico fluorochinolonico impiegato ampiamente nelle infezioni urinarie, broncopolmonari, [...]
  • Cauterizzazione
  • Azione prodotta da strumenti a estremità incandescente sui tessuti organici, di cui provoca [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?