Cushing, sindrome di. Significato del termine medico 'Cushing, sindrome di' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Cushing, sindrome di

Denominazione di uno stato di ipersurrenalismo dovuto a cause non ipofisarie.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'C'

  • Cicloangiodiatermìa
  • Intervento di coagulazione eseguito sul muscolo retto interno dell’occhio in caso di glaucoma, per ridurre la produzione [...]
  • Càpsula dentaria
  • Capsula metallica (oro, acciaio) o di altro materiale (ceramica, resine) con cui si rivestono i denti. [...]
  • Clistere
  • (o clisma, o enema, o enteroclisma), procedura di somministrazione per via rettale di sostanze liquide a fini purgativi o medicamentosi. Per effettuare il clistere ci si serve di apposite perette a capacità variabile, oppure di particolari irrigatori. Nel clistere evacuativo, utilizzato per la preparazione di colonscopie o clismi opachi, si introduce almeno un litro d’acqua, a cui si possono aggiungere glicerina o solfato di [...]
  • Crepitazione
  • Rumore percepibile mobilizzando una superficie ossea fratturata, o premendo una zona [...]
  • Cervicale
  • Si dice di formazione anatomica o processo patologico interessante il collo o altre strutture a queste annesse (per [...]
  • Cromatòfori
  • Cellule dell’iride dell’occhio, contenenti i granuli di [...]
  • Colecistite
  • Indice:Colecistite acutaColecistite cronicainfiammazione della colecisti: può essere acuta o cronica.Colecistite acutaLa colecistite acuta nella maggior parte dei casi è determinata dalla presenza di un calcolo che ostacola il deflusso della bile dalla colecisti o dal dotto cistico. Il sintomo preminente è il dolore, insorgente spesso di notte o di prima mattina, localizzato al quadrante superiore destro dell’addome, irradiato posteriormente fino all’angolo della scapola destra: è il quadro della colica biliare, accompagnata da nausea, vomito, flatulenza e febbre modesta; è presente ittero solo in caso di coinvolgimento dei dotti biliari. All’esame obiettivo si trova spesso interruzione dell’inspirazione profonda e dolorabilità spiccata alla palpazione del fegato (segno di Murphy). La diagnosi si basa in genere sulla sintomatologia e sull’esame obiettivo: spesso si ha leucocitosi, lieve aumento della bilirubina e talora delle transaminasi. Alla colecistografia, alla colangiografia e alla scintigrafia la colecisti non si opacizza, mentre l’ecografia nell’80% dei casi evidenzierà la presenza di calcoli. Nel 75% dei casi la colecistite si risolve nell’arco di 2-7 giorni grazie alla terapia medica (antispastici e analgesici); nel 25% dei casi insorgono complicazioni che richiedono l’intervento chirurgico. Le complicazioni comprendono: l’empiema, la gangrena, la perforazione, la fistola biliare interna, l’idrope, l’ileo biliare (dovuto al passaggio di un calcolo nell’intestino tenue con conseguente ostruzione). Il 5-10% dei casi di colecistite acuta non sono causati da calcoli e formano l’entità [...]
  • Coxartrosi
  • Degenerazione artrosica dell’articolazione dell’anca. È tipica dell’età avanzata e si presenta con limitazione funzionale dei movimenti di rotazione e abduzione della [...]
  • Còccige
  • Osso impari che rappresenta il tratto terminale della colonna vertebrale. Ha forma triangolare ed è situato inferiormente al sacro, con il quale si articola; risulta [...]
  • Cerebrosidi
  • Lipidi complessi presenti in elevata concentrazione nella sostanza nervosa bianca e grigia del cervello, e in piccole quantità in altri organi e strutture (cuore, rene, [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?