Endoarteriectomia. Significato del termine medico 'Endoarteriectomia' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Endoarteriectomia

Resezione della tunica interna di un vaso arterioso nel corso di un intervento chirurgico che mira a rimuovere un embolo o un trombo che lo ostruiscano. Tipico utilizzo di questa tecnica chirurgica viene fatto, per esempio, per la disostruzione dei vasi sovraortici (arterie carotidi e arterie vertebrali), con l'effetto di ripristinare un corretto flusso sanguigno cerebrale. Vedi anche tromboendoarteriectomia ed embolectomia.Resezione della tunica interna di un vaso arterioso nel corso di un intervento chirurgico che mira a rimuovere un embolo o un trombo che lo ostruiscano.



Tipico utilizzo di questa tecnica chirurgica viene fatto, per esempio, per la disostruzione dei vasi sovraortici (arterie carotidi e arterie vertebrali), con l'effetto di ripristinare un corretto flusso sanguigno cerebrale. Vedi anche tromboendoarteriectomia ed embolectomia.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'E'

  • Etinilestradiolo
  • Estrogeno, è uno dei componenti dei contraccettivi femminili [...]
  • Eucaliptolo
  • Sostanza contenuta nell’olio di eucalipto. Si presenta come liquido incolore, mobile, di odore simile alla canfora. È dotato di proprietà antisettiche, balsamiche e [...]
  • Epatoprotettori
  • Farmaci ritenuti capaci di prevenire le alterazioni funzionali a livello epatico. Gli epatoprotettori non sono in grado di influenzare l’andamento di alterazioni organiche, una volta che il danno si sia instaurato. Il meccanismo d’azione si esplica sulla membrana cellulare, con azione protettiva: questa però si manifesta solo se si assume il farmaco immediatamente prima, o contemporaneamente al danno cellulare (per esempio, da alcol, da virus). Gli epatoprotettori [...]
  • Evacuativo
  • Preparato che consente l’eliminazione delle feci dall’intestino, quando - per vari motivi [...]
  • Endoarterite
  • Processo infiammatorio della tunica intima delle arterie. Una delle forme più [...]
  • Embolectomìa
  • Intervento chirurgico per disostruire il lume arterioso in caso di tromboembolia. È efficace se effettuata nelle prime [...]
  • Eritrocito
  • (o eritrocita, o emazia, o globulo rosso), cellula circolante nel sangue, priva di nucleo, a forma di disco biconcavo, costituita per il 35% circa da emoglobina, la cui funzione principale è trasportare l’ossigeno dai polmoni ai [...]
  • Endoderma
  • Foglietto embrionale che si forma per un processo di introflessione della lamina embrionale. [...]
  • Endoscopìa
  • Indice:Gli endoscopiFunzioni diagnostiche e terapeutichetecnica diagnostica e terapeutica che permette, mediante l’uso di specifiche apparecchiature dette endoscopi, di esplorare visivamente l’interno di alcuni organi e cavità del corpo umano, allo scopo di verificare l’eventuale presenza di alterazioni morbose e di praticare piccoli interventi chirurgici (asportazione di materiale patologico, cauterizzazioni, biopsie ecc.).Gli endoscopiGli endoscopi in uso possono essere suddivisi in due categorie principali: endoscopi rigidi ed endoscopi a fibre ottiche, perciò flessibili. I primi sono costituiti da un tubo metallico contenente un dispositivo per l’illuminazione (collegato a una sorgente di luce fredda, che non riscalda i tessuti e perciò non li danneggia), un sistema ottico (prismi e lenti) tale da assicurare anche una parziale visione laterale e una via utilizzabile per raggiungere la mucosa con vari strumenti (pinze bioptiche, elettrodi cauterizzanti ecc.); gli endoscopi rigidi, pur permettendo un’ottima visione diretta, hanno un impiego limitato per la brevità del tratto che può essere esplorato e per il notevole fastidio che arrecano al paziente. I più moderni endoscopi a fibre ottiche, flessibili e di minor calibro, e quindi meglio tollerati dal paziente, consentono un’esplorazione molto più estesa (quelli usati per la colonscopia, per esempio, raggiungono i 150 cm di lunghezza e possono percorrere tutto il colon, fino al cieco). Caratteristica essenziale di questo tipo di endoscopio, che ne fa uno strumento insostituibile, è che può essere munito, all’estremità, dell’obiettivo miniaturizzato di una telecamera che lungo le fibre ottiche trasmette l’immagine nitidissima, a colori, del campo esplorato, che l’operatore e gli assistenti possono vedere in diretta su un monitor. La testa dell’endoscopio reca anche una lente che proietta la luce per illuminare il campo, oltre ai fori d’uscita dei condotti che consentono il passaggio di aria (per distendere la cavità esplorata), di liquidi di lavaggio o medicinali e degli strumenti chirurgici (pinze, forbici, anse [...]
  • Epitròclea
  • Indice:termine che indica l’epicondilo mediale dell’omero. L’epitròclea si presenta come una [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?