Fecaloma. Significato del termine medico 'Fecaloma' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Fecaloma

Ammasso di feci indurite che si forma nel retto e nel colon sigmoideo, specie in persone anziane o costrette a letto, in presenza di stitichezza ostinata o di episodi subocclusivi ripetuti. Il fecaloma può creare gravi problemi alla canalizzazione intestinale e deve essere eliminato mediante la frantumazione e l’estrazione manuale attraverso l’ano.Ammasso di feci indurite che si forma nel retto e nel colon sigmoideo, specie in persone anziane o costrette a letto, in presenza di stitichezza ostinata



o di episodi subocclusivi ripetuti. Il fecaloma può creare gravi problemi alla canalizzazione intestinale e deve essere eliminato mediante la frantumazione e l’estrazione manuale attraverso l’ano.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'F'

  • Fattore reumatoide
  • Autoanticorpo che si forma nel corso dell'artrite reumatoide, di cui rappresenta il test diagnostico. Ha specificità diretta verso determinanti [...]
  • Finasteride
  • Farmaco inibitore dell’enzima 5-alfa-reduttasi, riduce la concentrazione di diidrotestosterone nella prostata e nella pelle. Trova [...]
  • Fasi sessuali
  • In psicoanalisi, le fasi dello sviluppo psicosessuale dell’individuo. Se ne distinguono tre: la fase orale relativa alla prima infanzia, nella quale la bocca, per l’esperienza che il bimbo fa nella suzione, è la più importante fonte di piacere; la fase anale (tipica dei bambini dai 2 ai 4 anni), in cui la libido è legata alla defecazione o al valore simbolico [...]
  • Fòrmula leucocitaria
  • O conta differenziale dei leucociti: procedimento di laboratorio che prevede la preparazione di un vetrino, allestito con sangue intero e colorato, su cui si identificano e si contano - al microscopio ottico - i vari tipi di leucociti (granulociti neutrofili, granulociti eosinofili, granulociti basofili, linfociti, monociti); il conteggio viene poi espresso in termini percentuali. Spesso, inoltre, accompagna il conteggio l'osservazione morfologica dei leucociti e degli eritrociti presenti sul vetrino. Una variazione significativa del numero totale e della distribuzione dei vari tipi di leucociti fornisce un [...]
  • Francisella tularensis
  • (o Pasteurella tularensis), bacillo gram-negativo, asporigeno, [...]
  • Fuso mitòtico
  • Struttura visibile durante la mitosi, formata da un fascio di fibrille che si tendono tra i [...]
  • Fibroso, tessuto
  • Tipo di tessuto connettivo, caratterizzato da abbondanza di fibre collagene, riunite in fasci, il cui decorso è orientato [...]
  • Fluorescenza
  • Caratteristica fisica di alcune sostanze di emettere, spontaneamente o in seguito ad attivazione, onde luminose. Le [...]
  • Fitoterapìa
  • Terapia basata sull’uso delle piante e dei loro estratti. L’uso medicinale delle piante è antichissimo e attraverso i tempi ha subito radicali trasformazioni. Attualmente la diffusione della fitoterapìa ha portato a una analisi più approfondita dei principi [...]
  • Fibroplasìa retrolenticolare
  • Grave alterazione degenerativa delle strutture visive situate posteriormente al cristallino, con compromissione irreversibile della vista. È solitamente bilaterale, causa quindi completa cecità. Compare verso il 2°-6° mese di vita e può colpire i bambini prematuri o immaturi di piccolo peso alla nascita (meno di 1500 grammi) sottoposti, durante la permanenza nelle culle incubatrici, a ossigenoterapia con concentrazioni di ossigeno nella miscela gassosa particolarmente elevate (superiori al 40%) a causa di disturbi respiratori. L’esposizione a tali concentrazioni di ossigeno causa uno spasmo riflesso dei vasi sanguigni retinici, dovuto alla condizione d’immaturità delle strutture vascolari e al fatto che l’ossigeno non adeguatamente umidificato favorisce la formazione di sostanze altamente tossiche. Si verifica una grave sofferenza ischemica della retina, con intensa [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?