Fibre alimentari. Significato del termine medico 'Fibre alimentari' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Fibre alimentari

Componenti indigeribili provenienti dagli alimenti vegetali (frutta, verdura, cereali e legumi) e costituiti principalmente da cellulosa, emicellulosa, pectina e lignina. Un adeguato contenuto di fibre nella dieta quotidiana è utile per combattere la stitichezza e per prevenire le emorroidi e la diverticolosi. Un adeguato apporto di fibre alimentari è importante anche nella prevenzione del cancro del colon e di alcune malattie metaboliche come diabete e ipercolesterolemia. Un supplemento di fibre alimentari può essere utile nelle diete dimagranti, perché le fibre, rigonfiandosi, danno un senso di sazietà. Un loro eccessivo consumo, tuttavia, può risultare dannoso e provocare gastrite con nausea e vomito, malassorbimento di vitamine e sali minerali e stitichezza.Componenti indigeribili provenienti dagli alimenti vegetali (frutta, verdura, cereali e legumi) e costituiti principalmente da cellulosa, emicellulosa, pectina e lignina. Un adeguato contenuto di fibre nella



dieta quotidiana è utile per combattere la stitichezza e per prevenire le emorroidi e la diverticolosi. Un adeguato apporto di fibre alimentari è importante anche nella prevenzione del cancro del colon e di alcune malattie metaboliche come diabete e ipercolesterolemia. Un supplemento di fibre alimentari può essere utile nelle diete dimagranti, perché le fibre, rigonfiandosi, danno un senso di sazietà. Un loro eccessivo consumo, tuttavia, può risultare dannoso e provocare gastrite con nausea e vomito, malassorbimento di vitamine e sali minerali e stitichezza.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'F'

  • FTA-ABS
  • (Fluorescent Treponemal Antibody-Absorption) test immunologico (immunofluorescenza) specifico utilizzato per la diagnosi di infezione luetica, o sifilitica, in quanto svela la presenza di anticorpi diretti contro il Treponema pallidum, agente causale della sifilide. Consiste nel mettere a contatto col siero in esame una sospensione di Treponemi uccisi; si aggiunge quindi un siero immune antiglobuline umane coniugato con fluorescina. La presenza finale di Treponemi fluorescenti (visibili al microscopio a luce [...]
  • Fobìa
  • Paura eccessiva o immotivata nei confronti di un oggetto, o di una situazione, a cui si associa un intenso stato d’ansia. Solitamente l’individuo affetto da fobìa ne è consapevole e cerca di evitare le situazioni che la scatenano ricorrendo a vere e proprie [...]
  • Filmògeno
  • Preparato farmaceutico o cosmetico che dopo l’applicazione genera una pellicola superficiale, generalmente con [...]
  • Ferormoni
  • Sostanze chimiche secrete da apposite ghiandole di un organismo animale che, percepite attraverso l’olfatto da individui della stessa specie, ne attivano [...]
  • Foniatrìa
  • Disciplina che studia la fonazione, le sue alterazioni [...]
  • Framboesìa
  • Malattia infettiva tropicale provocata da una spirocheta, il Treponema pallidum pertenue. Simile alla sifilide, si genera per contagio diretto. Il primo stadio incomincia dopo un periodo di incubazione di 3-4 settimane con cefalea notturna, febbre, artralgie e la comparsa nel punto di inoculazione (sempre extragenitale) della lesione primaria, costituita da una papula dura (detta pian), poco dolente, pruriginosa, attorno alla quale si formano altre papule che evolvono verso l’ulcerazione e guariscono sotto una crosta con cicatrice biancastra. Il secondo stadio inizia con febbre, malessere, ingrossamento delle linfoghiandole e un’eruzione su tutto il corpo di papule o papule-pustole, spesso [...]
  • Finestra ovale
  • (o vestibolare), struttura anatomica che mette in comunicazione l’orecchio medio con [...]
  • Filogènesi
  • Ricostruzione della storia e dell’evoluzione subita dagli organismi viventi, sia [...]
  • Falange
  • Ciascuna delle ossa che formano lo scheletro delle dita della mano e del piede. In ogni dito si distinguono una falange prossimale, che si articola col metacarpo nella mano e [...]
  • Fotoallergìa
  • Ipersensibilità alla luce solare; si instaura con meccanismo di tipo allergico, probabilmente tramite la formazione di anticorpi contro i costituenti dell’epidermide attivati dalla luce. Il quadro clinico, simile a quelli di eczema od orticaria, si rende [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?