Fibroblasto. Significato del termine medico 'Fibroblasto' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Fibroblasto

Cellula del mesenchima embrionale che, durante lo sviluppo del tessuto connettivo, dà origine alle fibre della sostanza fondamentale; cessata tale funzione i fibroblasti diventano fibrociti.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'F'

  • Flebectomìa
  • Resezione di un vaso venoso che può comportarne l'asportazione parziale (in caso di [...]
  • Focalizzazione sensoriale
  • (o training sensuale), in sessuologia, educazione o rieducazione della coppia (ma può essere utilizzata anche da una persona singola) all’uso di tutti i sensi al fine di migliorare il contatto corporeo e psichico con il partner. La focalizzazione sensoriale permette di diminuire l’ansia di prestazione [...]
  • Fitodermatosi
  • Dermatosi provocata dal contatto con piante o sostanze di derivazione vegetale. Può manifestarsi dopo contatto con piante che secernono sostanze farmacologicamente attive (ortica) o [...]
  • Funicolite
  • Processo infiammatorio del [...]
  • Filariosi
  • Gruppo di malattie tropicali provocate da vermi nematodi appartenenti al genere Filaria, che invadono i vasi linfatici e il tessuto sottocutaneo provocando infiammazioni e ostruzione dei vasi linfatici. La femmina del parassita immette nel circolo sanguigno migliaia di larve (microfilarie) che vengono assunte da alcuni tipi di zanzare (Culex fatigans) durante la puntura. Le larve maturano nell’intestino della zanzara che, pungendo altri soggetti, diffonde l’infezione. La forma più comune è causata dal verme Wuchereria bancrofti, endemico nelle zone tropicali e subtropicali (si calcola che ne siano infestate 140 milioni di persone nel mondo); altri vermi chiamati incausa sono Brugia malayi, Onchocerca volvolus e Loa loa. Altre infezioni della stessa famiglia della filariosi sono infatti la loiasi, l'oncocerchiosi e la dracunculiasi. Le manifestazioni cliniche sono variabili, da quadri asintomatici a forme con febbre [...]
  • Fòrmula dentaria
  • Schema della distribuzione dei denti [...]
  • Foniatrìa
  • Disciplina che studia la fonazione, le sue alterazioni [...]
  • Fragilità òssea
  • Particolare suscettibilità delle ossa alle fratture, anche per traumi lievi, dovuta a un’alterazione dei processi di formazione dei tessuti ossei, che coinvolge soprattutto la componente proteica. È caratteristica dell’osteoporosi. In alcuni casi, la fragilità ossea può essere indicativa della presenza di una patologia neoplastica: in particolare, è [...]
  • Fatica
  • Condizione fisiologica che si realizza quando un muscolo, sottoposto a stimoli ripetuti di una certa intensità e frequenza, riduce progressivamente la sua capacità contrattile, fino a raggiungere uno stato di esaurimento, caratterizzato dalla mancanza di risposta agli stimoli nervosi. La fatica è dovuta al massimo consumo e all’esaurimento dei materiali energetici di riserva del tessuto muscolare (glicogeno in particolare), nonché all’accumulo in esso di acido lattico e di altre scorie cataboliche, che hanno la proprietà di inibire l’eccitabilità delle fibre muscolari. I muscoli, resi ineccitabili dalla fatica, riacquistano le loro normali capacità contrattili dopo un adeguato periodo di riposo, durante il quale vengono allontanati i cataboliti tossici e ripristinate le riserve energetiche cellulari. La fatica provoca alterazioni caratteristiche di vari organi e apparati, che concorrono a creare la sensazione di pesantezza del lavoro compiuto: aumento della frequenza del polso e del respiro, ridotta sensibilità delle strutture muscolari alle sollecitazioni volontarie provenienti dai centri nervosi, sudorazione profusa ecc. Il rendimento del lavoro muscolare si riduce progressivamente, anche per via di fattori psichici [...]
  • Fimbrie
  • Sottili propaggini a margini frastagliati della porzione terminale delle tube uterine. Possiedono una [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?