Gastroduodenite. Significato del termine medico 'Gastroduodenite' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Gastroduodenite

Processo infiammatorio, che tende all’erosione e all’ulcerazione della mucosa, interessante lo stomaco (più spesso antro del piloro) e il duodeno (bulbo e prima porzione). È un disturbo comunemente causato da eccessiva produzione di acido cloridrico e pepsina da parte dello stomaco, con sintomi simili all’ulcera peptica (bruciori e dolori epigastrici specie a stomaco vuoto, dispepsia, eruttazioni). La diagnosi si effettua per via endoscopica; la terapia non è diversa da quella in uso per l’ulcera peptica. Nelle forme che non rispondono alle cure, bisogna sospettare la presenza di una sindrome di Zollinger-Ellison.Processo infiammatorio, che tende all’erosione e all’ulcerazione della mucosa, interessante lo stomaco (più spesso antro del piloro) e il duodeno (bulbo e prima porzione). È un



disturbo comunemente causato da eccessiva produzione di acido cloridrico e pepsina da parte dello stomaco, con sintomi simili all’ulcera peptica (bruciori e dolori epigastrici specie a stomaco vuoto, dispepsia, eruttazioni). La diagnosi si effettua per via endoscopica; la terapia non è diversa da quella in uso per l’ulcera peptica. Nelle forme che non rispondono alle cure, bisogna sospettare la presenza di una sindrome di Zollinger-Ellison.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'G'

  • Gangli nervosi
  • Addensamenti di cellule nervose, situati lungo i nervi del sistema nervoso centrale o periferico; sono raggruppati in gangli nervosi cerebrospinali (situati lungo il decorso dei nervi cranici parasimpatici) e gangli nervosi della catena del simpatico. I gangli nervosi cerebrospinali sono costituiti da cellule nervose sensitive dotate di un unico prolungamento (a T) che, a breve distanza dalla cellula, si divide in due rami: uno si dirige verso [...]
  • Gastrostomìa
  • Intervento chirurgico volto a creare una comunicazione tra lo stomaco e l’esterno, con l’apertura di uno sbocco nella parte alta dell’addome, sotto lo sterno. Viene effettuata in caso di stenosi tumorali, esofagee [...]
  • Gustative, papille
  • Piccole escrescenze poste sulla faccia superiore della lingua, che si possono distinguere in fungiformi, fogliate e vallate. [...]
  • Ghiàndole endòcrine
  • Ghiandole componenti il sistema endocrino (vedi endocrino, sistema); sono l’ipofisi, la tiroide, le paratiroidi, la surrenale, [...]
  • Granuloma piogènico
  • O granuloma teleangectasico, lesione cutanea estroflessa che si manifesta con un nodulo rilevato di aspetto angiomatoso a tendenza ulcerativa. Frequente in entrambi i sessi e a tutte le età, questo tumore benigno dei tessuti molli annessi alla cute colpisce tuttavia maggiormente i bambini e i giovani adulti. Fa seguito, di solito, a una lesione traumatica della cute, che è più spesso una puntura accidentale, la spremitura di un comedone, l'escoriazione ripetuta di una follicolite. Si tratterebbe, in sostanza, di un'iperplasia vascolare circoscritta, [...]
  • Glenoideo, labbro
  • Orlo fibrocartilagineo, a sezione triangolare, disposto attorno al margine della cavità glenoidea; [...]
  • Gastrocòlico, legamento
  • Lamina peritoneale che collega la grande curvatura [...]
  • Gastrectasìa
  • Dilatazione abnorme dello stomaco. Si riscontra in individui affetti da perdita di tono dei visceri addominali, ma anche nei forti mangiatori o bevitori; si manifesta inoltre dopo interventi chirurgici, traumi addominali, parti, coliche addominali, o quando vi è un ostacolo allo svuotamento [...]
  • Gastrospasmo
  • Contrazione spastica di tutta la muscolatura dello stomaco o di una sua parte. Le cause possono essere funzionali (somatizzazione d’ansia) od organiche (gastrite o ulcera peptica). Il gastrospasmo è una condizione [...]
  • Gotta
  • Malattia dismetabolica dovuta ad un aumento della produzione o alla diminuzione dell’escrezione di acido urico, con conseguente incremento del livello di uricemia nel sangue. Ciò favorisce il deposito di cristalli di acido urico nei tessuti periarticolari, con comparsa di tumefazioni infiammatorie molto dolorose. La terapia si avvale dell’uso di farmaci antinfiammatori. Depositi di acido [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?