Genitourinario. Significato del termine medico 'Genitourinario' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Genitourinario

Si dice di ciò che si riferisce contemporaneamente all’apparato genitale e all’apparato nefrourinario: per esempio, i disinfettanti del tratto genitourinario o gli antibiotici attivi su infezioni del tratto genitourinario sono quelli che agiscono sui due apparati (vedi anche genitale, apparato).del tratto genitourinario sono quelli che agiscono sui due apparati (vedi anche genitale, apparato).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'G'

  • Gonadotropine
  • Ormoni in grado di regolare l’attività delle gonadi, cioè dell’ovaio e del testicolo. [...]
  • Glossite
  • Processo infiammatorio, acuto o cronico, della lingua; può interessarla in modo diffuso o circoscritto. Le cause determinanti sono molteplici: batteriche (streptococco, stafilococco), virali, tubercolari, luetiche, micotiche, farmaci, radioterapia ecc. Le forme croniche possono insorgere in seguito a microtraumi in soggetti con diminuiti poteri difensivi. Le forme acute si manifestano con dolore, tumefazione, difficoltà di masticazione, [...]
  • Glue-ear
  • (o otite media sieromucosa, o otorrea tubarica, o catarro tubarico cronico), otite cronica di tipo trasudativo, in cui per una ipertrofia della tonsilla tubarica si ha un aumento della secrezione della [...]
  • Granuloma epàtico
  • Formazione granulomatosa del fegato, associata o meno a infiammazione e fibrosi. Può essere presente nel corso di: 1) un lungo elenco di malattie non infettive: sarcoidosi, linfomi (Hodgkin e non-Hodgkin), cirrosi biliare primitiva, berilliosi, morbo di Crohn, granulomatosi di Wegener, epatite granulomatosa idiopatica; 2) un altrettanto lungo elenco di malattie infettive: batteriche (tubercolosi, micobatteriosi atipiche, brucellosi, lebbra), virali (virus di Epstein-Barr, Cytomegalovirus), parassitarie (schistosomiasi), da rickettsie (febbre Q) e da spirochete (sifilide); 3) reazioni a un nutrito numero di farmaci, tra i quali: chinidina, sulfamidici, allopurinolo, fenilbutazone, isoniazide, carbamazepina; 4) infine, pazienti particolarmente a rischio per lo sviluppo di granulomi epatici sono quelli affetti da AIDS: in questo caso, infatti, le micobatteriosi, come anche le sovrinfezioni da Cytomegalovirus e funghi, sono [...]
  • Gàstriche, ghiàndole
  • Ghiandole situate nella parete mucosa dello stomaco; possono essere semplici o ramificate; molto numerose (circa 5 milioni, pari a 100-150 per mm2), vengono distinte in ghiàndole gàstriche propriamente dette, ghiandole cardiali e ghiandole piloriche (in base alla localizzazione). Le prime - distribuite soprattutto nella mucosa del fondo e del corpo [...]
  • Gònade
  • Organo dell’apparato riproduttore dei due sessi, nel quale si formano i gameti e [...]
  • Glioma
  • Tumore primitivo di origine neuro-ectodermica, classificato, in base agli elementi cellulari dai quali deriva, in: astrocitoma, oligodendroglioma, ependimoma, glioblastoma multiforme, spongioblastoma. I gliomi si distinguono ulteriormente per vari [...]
  • GnRH
  • Sigla di Gonadotropin-Releasing Hormone. Ormone ipotalamico che, controllando la secrezione ipofisaria delle due gonadotropine, FSH [...]
  • Guaiacolo
  • Composto organico contenuto nei catrami; usato come farmaco per le sue proprietà balsamiche, disinfettanti e antisettiche, in preparati ad azione fluidificante ed espettorante delle secrezioni bronchiali. [...]
  • Glòbulo
  • Nella medicina omeopatica, forma farmaceutica sferica, più piccola del granulo. I glòbuli contenuti nel tubo-dose vanno assunti generalmente tutti insieme e lasciati sciogliere sotto la lingua; sono riservati alle diluizioni [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?