HCV. Significato del termine medico 'HCV' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico HCV

Sigla del virus dell’epatite C. Si trasmette per via parenterale (trasfusioni) e sessuale. Tuttavia non è così infettivo come il virus dell'epatite B (vedi epatite virale). Infatti in uno studio sulle coppie di coniugi di cui uno era portatore del virus C, anche dopo decine di anni di convivenza il tasso di trasmissione era molto basso. Si è invece potuto individuare una modalità di trasmissione 'storica': molti dei soggetti portatori del virus hanno in comune una storia di cicli di iniezioni intramuscolari negli anni '50-'60 quando non erano disponibili le siringhe disposable: si pensa pertanto alla trasmissione del virus con le sirinche di vetro sterilizzate male.Sigla del virus dell’epatite C. Si trasmette per via parenterale (trasfusioni) e sessuale. Tuttavia non è così infettivo come il virus dell'epatite B (vedi epatite virale).



Infatti in uno studio sulle coppie di coniugi di cui uno era portatore del virus C, anche dopo decine di anni di convivenza il tasso di trasmissione era molto basso. Si è invece potuto individuare una modalità di trasmissione 'storica': molti dei soggetti portatori del virus hanno in comune una storia di cicli di iniezioni intramuscolari negli anni '50-'60 quando non erano disponibili le siringhe disposable: si pensa pertanto alla trasmissione del virus con le sirinche di vetro sterilizzate male.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'H'

  • HBV
  • Sigla del virus dell’epatite B, altamente infettivo. È termoresistente sino a 60 [...]
  • Hunter, glossite di
  • Stato infiammatorio della lingua caratterizzato da perdita delle papille; si osserva nell’anemia megaloblastica [...]
  • HIV
  • Retrovirus a RNA, appartenente alla famiglia Retroviridae, genere Lentivirus, responsabile dell'AIDS (in passato veniva chiamato LAV o HTLV-III). Alle latitudini europee ne è diffuso il genotipo HIV-1, mentre nelle zone subequatoriali e tropicali si trova il genotipo denominato HIV-2. È dotato di un involucro, o envelope (in cui si riconoscono le glicoproteine GP120 e GP41) e di un core, costituito dalla proteina P24, che racchiude due filamenti identici di RNA e l'enzima transcriptasi inversa. Il patrimonio genetico di HIV è molto complesso: come tutti i retrovirus, HIV ha tre sequenze geniche (GAG, POL, ENV) che codificano per le proteine strutturali principali e le attività enzimatiche del virus e due sequenze terminali (LTR) poste agli estremi della catena, che sono implicate nel controllo dei processi di trascrizione. Oltre a queste sequenze geniche [...]
  • Heimlich, manovra di
  • Intervento di primo soccorso che si effettua in caso di soffocamento causato da ingestione di corpi estranei. Consiste in una brusca compressione verso l’alto del diaframma effettuata in modo tale da creare una pressione sufficiente [...]
  • Hàbitus
  • Aspetto esteriore del corpo e del viso; il termine è particolarmente usato in psichiatria in riferimento a mimica, [...]
  • Howell, tempo di
  • Test di laboratorio che consente di valutare il tempo di coagulazione del sangue. I valori [...]
  • Ham, test di
  • Test di laboratorio per la diagnosi dell’emoglobinuria parossistica notturna. Si effettua mediante l’incubazione dei globuli rossi del paziente con siero umano acidificato: in ambiente acido, infatti, il complemento viene attivato per la via secondaria e provoca [...]
  • Heinz, corpi di
  • Inclusioni citoplasmatiche, che si formano all’interno dei globuli rossi in conseguenza della precipitazione di emoglobina. [...]
  • HBsAg
  • Abbreviazione di antigene di superficie del virus dell’epatite B. Si tratta della proteina di rivestimento esterno del virus. È presente nel [...]
  • Hansen, bacillo di
  • Sinonimo di Mycobacterium leprae, [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?