Megestrolo. Significato del termine medico 'Megestrolo' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Megestrolo

Farmaco ormonale di tipo progestinico, ad azione quindi prevalentemente antiestrogena. È indicato soprattutto nel trattamento di neoplasie ormono-sensibili, come il carcinoma mammario e quello dell’endometrio; è stato peraltro utilizzato in studi controllati anche in stadi avanzati di altri tipi di neoplasie, a scopo palliativo cenestesico e con buoni risultati clinici. Può dare, come effetti collaterali, ritenzione idrica, alterazione della funzionalità epatica, tromboflebiti.Farmaco ormonale di tipo progestinico, ad azione quindi prevalentemente antiestrogena. È indicato soprattutto nel trattamento di neoplasie ormono-sensibili, come il carcinoma mammario e quello dell’endometrio; è



stato peraltro utilizzato in studi controllati anche in stadi avanzati di altri tipi di neoplasie, a scopo palliativo cenestesico e con buoni risultati clinici. Può dare, come effetti collaterali, ritenzione idrica, alterazione della funzionalità epatica, tromboflebiti.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'M'

  • Microcitemìa
  • (o microcitosi), presenza di microciti, cioè di eritrociti di dimensioni inferiori rispetto alla norma, nel sangue periferico. Si [...]
  • Melanoblasto
  • Precursore del melanocito. Prodotto in strutture nervose (cresta neurale), [...]
  • Motricità
  • Proprietà dei centri nervosi di provocare la contrazione muscolare. Rappresenta una funzione evoluta e perfezionata del sistema nervoso centrale, costituendo una delle principali modalità attraverso cui si manifesta il funzionamento cerebrale ai vari livelli. La risposta motoria, nelle sue componenti riflesse, automatiche e volontarie, è programmata e organizzata a livello di diverse strutture: corticali (aree cerebrali premotorie e motorie), sottocorticali (nuclei della base, cervelletto ecc.) e del midollo [...]
  • Miodesopsìa
  • Disturbo della vista legato alla presenza di corpi mobili nell’umor vitreo, costituiti da molecole proteiche o grossolani aggregati molecolari, talora descritti come mosche volanti, ragnatele ecc. È dovuta ad alterata permeabilità vasale e è frequente nei miopi e in età avanzata. La miodesopsìa può essere [...]
  • Muffa
  • Nome generico di funghi diversi, capaci di coprire con [...]
  • Modìolo
  • (o columella), piccolo osso dalla forma conica che costituisce l’asse della coclea dell’orecchio interno. È attraversato da canalicoli nei quali decorrono le fibre del nervo cocleare e, lungo [...]
  • Microbiologìa
  • Disciplina che studia virus, batteri, [...]
  • Metaplasìa
  • Trasformazione di un tessuto già differenziato in un altro simile per origine embriologica (per esempio, modificazione di un epitelio cilindrico in uno pavimentoso composto, o trasformazione di un tessuto osseo in uno fibroso ecc.). La metaplasìa può essere un’alterazione reversibile oppure, quando si accompagna a fenomeni di displasia, può rappresentare la fase iniziale di un tumore: [...]
  • Motoneurone
  • Cellula nervosa (neurone) del midollo spinale o dei centri motori della [...]
  • Melanina
  • Pigmento bruno contenuto in speciali cellule tegumentarie (melanociti). Alterazioni patologiche dell’ipofisi e della corteccia surrenale possono provocare l’aumento o la diminuzione della sintesi della melanina (cellule corticotrope ipofisarie producono una molecola, la pro-opiomelanocortina o POMC, che è il precursore dell'ACTH, della beta-lipotropina, delle beta-endorfine e degli ormoni melanocito-stimolanti: alfa- e beta-MSH), con caratteristici effetti sulla pigmentazione cutanea (melanodermia). Gli psoraleni sono farmaci capaci, [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?