Pachidermìa laringea. Significato del termine medico 'Pachidermìa laringea' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Pachidermìa laringea

Processo infiammatorio cronico della laringe, costituito da un accrescimento dello spessore dell'epitelio di rivestimento delle corde vocali. Esistono una pachidermìa laringea semplice, o rossa, con papille ipertrofiche; una pachidermìa laringea bianca, se sono presenti processi di corneificazione (detta anche cheratinizzazione); e una pachidermìa laringea verrucosa, se la corneificazione ha condotto la mucosa laringea a irregolarità della superficie. Se c’è corneificazione, si parla anche di leucoplachia, che viene considerata una lesione precancerosa, quindi potenzialmente pericolosa.Processo infiammatorio cronico della laringe, costituito da un accrescimento dello spessore dell'epitelio di rivestimento delle corde vocali. Esistono una pachidermìa laringea semplice, o rossa, con papille



ipertrofiche; una pachidermìa laringea bianca, se sono presenti processi di corneificazione (detta anche cheratinizzazione); e una pachidermìa laringea verrucosa, se la corneificazione ha condotto la mucosa laringea a irregolarità della superficie. Se c’è corneificazione, si parla anche di leucoplachia, che viene considerata una lesione precancerosa, quindi potenzialmente pericolosa.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'P'

  • Pretèrmine
  • Indice:Condizioni del neonato preterminePatologia e accrescimento del neonato pretermine(o prematuro, o immaturo), si dice di neonato partorito prima della 38a settimana di gestazione, che non ha raggiunto la completa maturazione anatomica e funzionale degli apparati. È detto pretèrmine (o prematuro) anche il parto che avviene prima della 38a settimana (vedi parto prematuro). In Italia i bambini pretèrmine rappresentano circa il 5-6% dei nati.Condizioni del neonato pretermineI bambini pretèrmine si presentano di basso peso corporeo (inferiore a 2500 g), di piccole dimensioni, con cute sottile, di colore rosso vivo i primi giorni, cianotica alle estremità in seguito, coperta da peluria soprattutto sul dorso. Il pannicolo adiposo è scarso, le unghie non coprono ancora completamente la falange; il viso è piccolo, coperto da cute grinzosa a causa della perdita di peso fisiologica, il cranio è lungo e stretto, gli arti gracili e abbandonati: nel complesso l’impressione è che il bambino, non più raccolto nell’utero materno, sia schiacciato dalla forza di gravità contro il piano dell’incubatrice. Per ovviare a questo problema alcuni reparti per neonati pretèrmine adottano un tipo di lettino foggiato ad amaca. La motilità di questi bimbi è molto scarsa, spesso finalizzata alla ricerca di confini (che sino a poco prima erano costituiti dalle pareti dell’utero). Il pianto è flebile, gli atti respiratori aritmici, intervallati da frequenti pause (apnea). L’alimentazione è molto difficoltosa, specie nei soggetti più piccoli, per i quali è indispensabile la via parenterale, poiché i riflessi di suzione [...]
  • Piastrinosi
  • Aumento delle piastrine circolanti (piastrinemia) al disopra dei valori normali. Tale aumento può costituire l’elemento dominante del quadro clinico (piastrinosi primaria), oppure rappresentare un elemento di accompagnamento in corso di altre malattie (piastrinosi secondaria). [...]
  • Pórpora
  • Sindrome caratterizzata dalla presenza di macchie emorragiche cutanee, puntiformi o lenticolari (petecchie), oppure più grandi e di tipo diffuso (ecchimosi). Il reperimento sulla cute di tali manifestazioni emorragiche, insorte spontaneamente o dopo traumi minimi, denuncia quasi costantemente un’alterazione dei processi di coagulazione del sangue. In alcuni soggetti, soprattutto donne [...]
  • Psoraleni
  • Composti chimici presenti in natura dotati di azione fotosensibilizzante. Assorbono i raggi ultravioletti e inducono alterazioni biologiche nelle cellule formando [...]
  • Prostatectomìa
  • Intervento chirurgico di asportazione totale o parziale della prostata. È indicato nei casi di ipertrofia e di adenoma prostatico; è pure indicato e urgente quando la prostata è sede di carcinoma. Le modalità e le tecniche di questo intervento variano da caso a caso in [...]
  • Prògnosi
  • Preventiva valutazione della durata e della gravità del decorso clinico di una malattia con la previsione dei possibili esiti. In rapporto alla durata della malattia la prògnosi si esprime in giorni, mesi, anni; in rapporto alla gravità viene definita infausta quando si prevede la morte e favorevole in [...]
  • Prostàtica, ghiàndola
  • La parte secernente della prostata, [...]
  • Prurito
  • Sensazione di irritazione della pelle, che determina una reazione di grattamento delle zone interessate per cercare di attenuarla. Il prurito si riscontra di frequente in varie dermatosi (pediculosi, scabbia, lichen ruber planus ecc.). Le localizzazioni più fastidiose del prurito sono all’ano e alla vulva. Il prurito anale può essere provocato da emorroidi, ragadi, fistole, parassiti (specialmente gli ossiuri). Il prurito vulvare è di frequente riscontro nel climaterio per carenza di estrogeni; può tuttavia insorgere secondariamente (mughetto, infezione da Trichomonas vaginalis o da [...]
  • Pamidronato
  • Sostanza appartenente al gruppo dei difosfonati, farmaci di prima scelta nella terapia del morbo di Paget, oltre che utili nel trattamento dell’osteoporosi e delle metastasi ossee osteolitiche (soprattutto da neoplasie della mammella). Agisce inibendo l’attività degli osteoclasti e il turnover osseo; è assai [...]
  • Pastiglia
  • Forma farmaceutica in cui il principio attivo è incorporato in una massa di gomma, glicerina e gelatina, facile a sciogliere in bocca, particolarmente [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?