Pachidermìa laringea. Significato del termine medico 'Pachidermìa laringea' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Pachidermìa laringea

Processo infiammatorio cronico della laringe, costituito da un accrescimento dello spessore dell'epitelio di rivestimento delle corde vocali. Esistono una pachidermìa laringea semplice, o rossa, con papille ipertrofiche; una pachidermìa laringea bianca, se sono presenti processi di corneificazione (detta anche cheratinizzazione); e una pachidermìa laringea verrucosa, se la corneificazione ha condotto la mucosa laringea a irregolarità della superficie. Se c’è corneificazione, si parla anche di leucoplachia, che viene considerata una lesione precancerosa, quindi potenzialmente pericolosa.Processo infiammatorio cronico della laringe, costituito da un accrescimento dello spessore dell'epitelio di rivestimento delle corde vocali. Esistono una pachidermìa laringea semplice, o rossa, con papille



ipertrofiche; una pachidermìa laringea bianca, se sono presenti processi di corneificazione (detta anche cheratinizzazione); e una pachidermìa laringea verrucosa, se la corneificazione ha condotto la mucosa laringea a irregolarità della superficie. Se c’è corneificazione, si parla anche di leucoplachia, che viene considerata una lesione precancerosa, quindi potenzialmente pericolosa.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'P'

  • Pefloxacina
  • Farmaco chemioterapico, appartenente alla famiglia dei fluorochinoloni, con azione antibatterica ad ampio spettro, impiegato in caso di gravi infezioni genitourinarie, epatobiliari, addominali, respiratorie, nelle meningiti e nella setticemia. Si [...]
  • Policistosi ovàrica
  • (o sindrome di Stein-Leventhal), condizione morbosa caratterizzata dall’associazione di sterilità, amenorrea, irsutismo e obesità. Le ovaie, aumentate di volume, presentano numerose piccole cisti a contenuto liquido. La terapia è di tipo [...]
  • Prostatite
  • Infezione della prostata causata da batteri (stafilococchi, streptococchi, enterococchi, enterobacteriacee come l'Escherichia coli) o, eccezionalmente, da virus. Di solito sono contemporaneamente colpite le vescichette seminali. Generalmente i microrganismi raggiungono l’organo attraverso il sangue; più raramente provengono da un’infezione dell’uretra. Si distinguono due forme di prostatite, una acuta e una cronica. La prostatite acuta si manifesta con febbre, dolore della regione rettale, disturbi nell’eliminazione dell’urina e disturbi sessuali: diminuzione della libido, coito molto doloroso. La terapia si basa sulla somministrazione di antibiotici (chinolonici, cotrimoxazolo, aminoglicosidi). Tale terapia va continuata per 4-6 settimane e controlli colturali vanno eseguiti dopo 1 e 3 mesi. La prostatite cronica, [...]
  • Pomfo
  • (o ponfo), lesione edematosa del derma, tipica delle varie forme di orticaria. È caratterizzato da un rilievo di forma e dimensioni varie, di [...]
  • Piramidale, sistema
  • (o via piramidale), sistema di vie nervose che provvedono ai movimenti volontari, costituito da fibre motrici che originano dalla parte posteriore dei lobi frontali della corteccia cerebrale e terminano nei centri nervosi del ponte [...]
  • Prenilamina
  • Farmaco alfalitico che agisce soprattutto a livello cardiaco, determinando una diminuzione della richiesta energetica, un miglioramento del bilancio di ossigeno, e anche una vasodilatazione diretta a livello coronarico. È indicato nel trattamento dell’insufficienza coronarica. Può determinare [...]
  • Penicillasi
  • (o penicillinasi), enzima, detto anche beta-lattamasi, prodotto da alcune specie [...]
  • Parietale, osso
  • Osso della volta cranica, di forma quadrilatera incurvata a concavità rivolta in basso e medialmente; superiormente viene a contatto diretto [...]
  • Pragmatica della comunicazione
  • Teoria che considera la comunicazione umana come un’interazione tra due o più individui, e studia le modificazioni che essa determina sul comportamento. Ha fornito un notevole contributo agli studi sulla famiglia e ha acquisito grande importanza nel campo delle psicoterapie. Alcuni dei suoi concetti fondamentali sono: in ogni comportamento esiste una comunicazione che influenza il comportamento stesso; comunicando si trasmette insieme all’informazione anche il tipo di relazione (amicizia, dipendenza, indifferenza ecc.); la comunicazione umana può essere verbale o non verbale (mimica, [...]
  • Placca motrice
  • Formazione anatomica rotondeggiante situata nella compagine di un muscolo, nel punto in cui la terminazione di una fibra [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?