Pallestesìa. Significato del termine medico 'Pallestesìa' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Pallestesìa

Sensibilità profonda a localizzazione ossea, caratterizzata da particolari sensazioni quando venga appoggiato su un osso superficiale un diapason in vibrazione. Può essere alterata per lesioni che distruggano i cordoni posteriori del midollo spinale, le radici nervose posteriori, la corteccia, il centro ovale, la capsula interna.distruggano i cordoni posteriori del midollo spinale, le radici nervose posteriori, la corteccia, il centro ovale, la capsula interna.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'P'

  • Pelvimetrìa
  • Misurazione indiretta del bacino osseo per valutare le possibilità di svolgimento [...]
  • Porfirine
  • Gruppo di pigmenti costituenti parte di emoglobina, mioglobina, citocromi ed enzimi quali catalasi e perossidasi. Si tratta di pigmenti a struttura complessa, formati da 4 anelli pirrolici al cui centro vi è un atomo [...]
  • Pneumoencefalografia
  • (o encefalografia gassosa), esame radiologico dell’encefalo dopo avere introdotto aria, filtrata e sterile, nei ventricoli cerebrali, tramite puntura lombare. Questa operazione viene alternata a prelievi di liquor in quantità leggermente inferiori all’aria iniettata. Il paziente viene posto in posizione seduta, col capo in leggera flessione affinché l’aria salga [...]
  • Policìstica, malattìa
  • O policistosi, malattia congenita caratterizzata dalla presenza di anomalie cistiche in organi come polmoni, fegato, pancreas, cervello, e più spesso rene. Il rene policistico, [...]
  • Prostaciclina
  • Sinonimo di prostaglandina-I2, potente vasodilatatore con attività antiaggregante piastrinica. [...]
  • Psicotècnica
  • Branca della psicologia applicata che si occupa della diagnosi [...]
  • Presentazione del feto
  • Modo di presentarsi del feto al momento del parto. Con riferimento alla parte anatomica rivolta verso l’esterno, si hanno tre tipi di presentazione del feto: cefalica, che è la più frequente (95%), quando il feto avanza di testa; podalica (4%), quando avanza con le natiche; di spalla [...]
  • Pèmfigo
  • (o penfigo), dermatosi bollosa, a decorso subacuto o cronicamente progressivo, che si manifesta con bolle sparse irregolarmente, ma talora confluenti, di varie forme e dimensioni, prive di infiltrato e di alone infiammatorio, a contenuto liquido, limpido, di colore giallo cedro. L’eruzione compare nel cavo orofaringeo, sul torace, sulle congiuntive, sulle palpebre e sulle mucose dei genitali, accompagnata da graduale decadimento delle condizioni generali, che può aggravarsi nel tempo con un quadro tossinfettivo, febbre, diarrea. La causa più frequente di morte è la sepsi da Stafilococco aureus. Si distinguono diverse forme cliniche: pèmfigo volgare, che è il più comune, tipico dell’età media; pèmfigo vegetante, caratterizzato da formazioni papillomatose insorgenti dal fondo delle bolle, che si insedia [...]
  • Paratormone
  • Ormone polipeptidico prodotto dalle ghiandole paratiroidi. La sua principale funzione è di mantenere entro limiti fisiologici la concentrazione di calcio nei liquidi dell’organismo. A questo fine il paratormone esercita un controllo del bilancio dello ione calcio a tre livelli: renale, intestinale e osseo, attraverso complessi meccanismi. A sua volta il livello della calcemia (cioè della quantità di calcio nel sangue) influenza la [...]
  • Ponfo
  • Vedi pomfo. [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?