Pùstola. Significato del termine medico 'Pùstola' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Pùstola

Piccola raccolta di pus nello spessore dell’epidermide. È caratteristica di varie dermatiti batteriche (piodermiti, ostiofollicoliti, sicosi stafilococciche, idrosadeniti, acne); può essere semplice, oppure costituita da raccolte multiple confluenti. Se insorge in forma primitiva prende il nome di pùstola primaria, se invece si manifesta preceduta da altre lesioni dermatologiche viene chiamata pùstola secondaria. I germi responsabili di questa alterazione sono quelli caratteristici delle infiammazioni purulente (stafilococchi, streptococchi, gonococco ecc.).Piccola raccolta di pus nello spessore dell’epidermide. È caratteristica di varie dermatiti batteriche (piodermiti, ostiofollicoliti, sicosi stafilococciche, idrosadeniti, acne); può essere semplice, oppure costituita da raccolte



multiple confluenti. Se insorge in forma primitiva prende il nome di pùstola primaria, se invece si manifesta preceduta da altre lesioni dermatologiche viene chiamata pùstola secondaria. I germi responsabili di questa alterazione sono quelli caratteristici delle infiammazioni purulente (stafilococchi, streptococchi, gonococco ecc.).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'P'

  • Penicillasi
  • (o penicillinasi), enzima, detto anche beta-lattamasi, prodotto da alcune specie [...]
  • Pèlvica, cintura
  • Parte dello scheletro formata dalle ossa iliache e dal tratto sacrale della colonna vertebrale; [...]
  • Profilàttico
  • (o preservativo), contraccettivo meccanico di barriera, costituito da una sottile guaina di gomma da inserire sul pene già eretto, prima di qualsiasi contatto genitale. Agisce impedendo il contatto del liquido seminale con le vie genitali femminili. Ne esistono vari [...]
  • Pacchioni, granulazioni del
  • Piccole formazioni corpuscolari presenti fra le meningi, costituite da evaginazioni dell’aracnoide, di colore bianco grigiastro e grandezza di un grano di miglio; assenti nei bambini, si sviluppano verso il 10°-12° [...]
  • Periarterite
  • Infiammazione della tunica esterna (o avventizia) di una o più arterie. La forma clinica più nota e frequente è la periarterite nodosa, caratterizzata dalla comparsa di piccole e medie nodosità biancastre (granulomi perivascolari), con dimensioni varie fino a un diametro massimo di 8-10 mm, lungo il decorso dei vasi di medio e piccolo calibro di organi parenchimatosi; le lesioni prediligono i vasi arteriosi del miocardio, del rene, della cute e del sistema nervoso centrale. Si ha tendenza a un’occlusione trombotica dei vasi con conseguenti infarti [...]
  • Penimetrìa notturna
  • (o monitorizzazione delle erezioni notturne), tecnica diagnostica del deficit erettile. Si fonda sul presupposto del fisiologico verificarsi di erezioni spontanee (almeno tre) durante le fasi REM del sonno, cioè in concomitanza dell’attività onirica a sfondo erotico, in un maschio adulto senza patologia organica, né gravi disturbi psicogeni. La penimetrìa notturna andrebbe eseguita in un “laboratorio [...]
  • Piògeni
  • Batteri responsabili della reazione dell’organismo che porta alla formazione di [...]
  • Periartrite
  • Malattia infiammatoria che coinvolge i tessuti di natura fibrosa che circondano un’articolazione: tendini, borse sierose e tessuto connettivo. Questi appaiono alterati e possono frammentarsi e calcificare. Le borse sierose diventano gonfie e infiammate. La sede più frequente è rappresentata dalle articolazioni delle spalle (periartrite scapolo-omerale). Questa forma colpisce soprattutto soggetti di età inferiore ai 40 anni ed è molto frequente. Si ritiene che sia provocata dall’insieme di più fattori: traumi o microtraumi [...]
  • Piridostigmina
  • Farmaco parasimpaticomimetico anticolinesterasico impiegato nella miastenia grave; potenzia il tono del parasimpatico nella terapia del glaucoma, della ritenzione urinaria, dell’atonia vescicale. La posologia è in genere personalizzata per ogni paziente. L’attività farmacologica inizia a manifestarsi entro un’ora dall’assunzione. Può determinare: convulsioni, disfonia, disfagia, aritmia, aumento della salivazione [...]
  • Parto cesàreo
  • Estrazione chirurgica del feto attraverso un’apertura praticata nell’utero attraverso l’addome. È indicato quando il parto non può avvenire o è rischioso che avvenga per via naturale e cioè nei casi di placenta previa, sproporzione tra la testa del feto e la pelvi della madre, tumori pelvici, distacco di placenta, presentazione [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?