Renale, arteria. Significato del termine medico 'Renale, arteria' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Renale, arteria

Ramo dell’aorta addominale che provvede alla circolazione arteriosa del rene.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'R'

  • Renale
  • Si dice di formazione anatomica appartenente [...]
  • Ritenzione
  • In generale, accumulo di sostanze solide, liquide o gassose in [...]
  • Raucèdine
  • Disturbo della fonazione caratterizzato da alterazioni della voce, che assume un timbro diverso e meno limpido di quello abituale e un tono più basso. È un sintomo di frequente riscontro [...]
  • Reticolare, tessuto
  • Connettivo fibrillare che forma la struttura di [...]
  • Ritenzione testicolare
  • Anomalia del testicolo, che non si trova nella collocazione naturale nello scroto, ma nell’inguine [...]
  • Radiazioni
  • Emissione e propagazione di energia sotto forma di onde elettromagnetiche e di particelle elementari. Le radiazioni elettromagnetiche sono classificate in base alla loro lunghezza d’onda. Le radiazioni a lunghezza d’onda pari o superiore agli ultravioletti e le particelle elementari elettricamente cariche sono definite radiazioni ionizzanti, perché sono in grado di caricare elettricamente gli atomi (ionizzazione) che incontrano; penetrando nei tessuti dell’organismo alterano l’equilibrio elettrochimico delle cellule, danneggiandole gravemente. Le radiazioni di interesse primario in campo biomedico sono le radiazioni (dette comunemente raggi) X, gamma, alfa, beta. I raggi X sono usati nella diagnostica medica perché sono altamente penetranti ed essendo maggiormente assorbiti dalle ossa, rispetto agli altri tessuti, consentono di ottenere immagini abbastanza ben definite. Inoltre, essendo radiazioni ionizzanti, vengono impiegati in radioterapia dei tumori per distruggere le [...]
  • Reimpianto
  • Riattaccamento mediante intervento chirurgico di una parte totalmente recisa dall’organismo, per esempio, di una mano troncata, di un arto. Il problema che si offre al chirurgo è in primo luogo quello del riallacciamento vascolare, soprattutto delle arterie che convogliano sangue alla periferia; secondariamente va assicurato il deflusso di ritorno del sangue, con ricostruzione delle vene; terzo elemento indispensabile è la ricostruzione dell’integrità dei tronchi nervosi: l’innervazione infatti porta non solo stimoli di movimento e terminazioni sensitive ma anche stimoli trofici, cioè di nutrimento, in mancanza dei quali si avrebbe un’atrofia dei tessuti riattaccati. Problemi secondari per la sopravvivenza della parte, ma sempre di fondamentale importanza per il recupero del suo uso, sono [...]
  • Radiodiagnòstica
  • Indice:Le tecniche radiograficheLa diagnostica per immagini computerizzatabranca della radiologia che si avvale di metodi e di mezzi basati sull’emissione di radiazioni (radiografia, radioscopia, radioisotopi ecc.) per effettuare esami che possono integrarsi a scopo diagnostico.Le tecniche radiograficheGli esami possono essere condotti senza una particolare preparazione del paziente, oppure previa opacizzazione di organi cavi, o di condotti e cavità normali e patologici, o di vasi, con mezzi di contrasto radiopachi, oppure previa immissione di mezzi di contrasto gassosi. La radioscopia è utile nell’esame della motilità e della funzione di alcuni organi; la radiografia invece permette di ottenere un’immagine precisa e permanente di una data lesione. La tomografia, o stratigrafia, permette di mettere a fuoco uno strato sottile a qualsiasi profondità: si ottiene eseguendo tutta una serie di radiografie in condizioni particolari evidenziando così modificazioni relativamente rapide. Mediante la roentgencinematografia, ossia cinematografando l’immagine radioscopica resa altamente luminosa con particolari accorgimenti, si ottiene una registrazione di immagini praticamente continua. In neurologia l’indagine radiologica comprende: la radiografia delle parti ossee (cranio, colonna vertebrale, encefalo), la pneumografia, la ventricolografia, l’angiografia cerebrale e la mielografia. L’esame radiologico del cuore comprende la radioscopia, la radiografia, l’angiografia, la chimografia e la roentgencinematografia. L’arteriografia, la flebografia e la linfangiografia permettono di visualizzare rispettivamente le arterie, le vene e i vasi linfatici. In endocrinologia, le indagini radiologiche riguardano l’ipofisi, la tiroide, il timo e vengono effettuate spesso con l’ausilio di radioisotopi; eventuali calcificazioni delle ghiandole surrenali possono venire evidenziate con la semplice radiografia dell’addome. L’apparato genitale femminile può essere studiato mediante l’isterosalpingografia. I sistemi osseo e articolare possono essere facilmente esaminati radiologicamente; per il sistema articolare si può [...]
  • Radioisòtopo
  • (o radionuclide), isotopo radioattivo ottenuto artificialmente da elementi che in natura esistono sotto forma di isotopi generalmente non radioattivi. La produzione di radioisòtopi ha permesso notevoli progressi in campo medico: come traccianti radioattivi sono [...]
  • Roentgenterapìa
  • Vedi radioterapia. [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?