Retinoblastoma. Significato del termine medico 'Retinoblastoma' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Retinoblastoma

Tumore primitivo della retina, a carattere ereditario. Si manifesta nei bambini da 1 a 3 anni, che presentano un riflesso grigiastro nel campo pupillare (“occhio di gatto amaurotico”). Si tratta di una massa bianco-grigiastra, a cavolfiore, con rete vascolare propria, che dà metastasi regionali e a distanza. La terapia consiste nell’enucleazione di occhio e nervo ottico, unita a trattamento radiante.Tumore primitivo della retina, a carattere ereditario. Si manifesta nei bambini da 1 a 3 anni, che presentano un riflesso grigiastro nel campo pupillare (“occhio di



gatto amaurotico”). Si tratta di una massa bianco-grigiastra, a cavolfiore, con rete vascolare propria, che dà metastasi regionali e a distanza. La terapia consiste nell’enucleazione di occhio e nervo ottico, unita a trattamento radiante.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'R'

  • Recidiva
  • Comparsa di una malattia in chi già ne era stato [...]
  • Riserva alcalina
  • Quantità di sostanze basiche contenute nel plasma (soprattutto i bicarbonati) capaci di tamponare l’aumento dell’acidità del sangue; i bicarbonati plasmatici si combinano con radicali acidi neutralizzandoli e dando luogo alla formazione di anidride carbonica, che [...]
  • Rinoplàstica
  • Intervento di chirurgia plastica sul naso. Si propone di riparare perdite di tessuti cutanei, ossei, cartilaginei, o di correggere [...]
  • Rene policistico
  • Malattia degenerativa di entrambi i reni che si presentano aumentati di volume e con più cisti diffuse. È dovuto a un difetto dello sviluppo embrionale dell’uretra e porta [...]
  • Rosmarino
  • (Rosmarinus officinalis, famiglia Labiate), arbusto molto aromatico, conosciutissimo per l’uso culinario. In terapia si usano le foglie, che contengono flavonoidi, acido rosmarinico, acido caffeico e un olio essenziale composto da pinene, cineolo, borneolo e canfora. Il rosmarino è [...]
  • Rachialgìa
  • Dolore con sede nella colonna vertebrale, diffuso [...]
  • Radiodiagnòstica
  • Indice:Le tecniche radiograficheLa diagnostica per immagini computerizzatabranca della radiologia che si avvale di metodi e di mezzi basati sull’emissione di radiazioni (radiografia, radioscopia, radioisotopi ecc.) per effettuare esami che possono integrarsi a scopo diagnostico.Le tecniche radiograficheGli esami possono essere condotti senza una particolare preparazione del paziente, oppure previa opacizzazione di organi cavi, o di condotti e cavità normali e patologici, o di vasi, con mezzi di contrasto radiopachi, oppure previa immissione di mezzi di contrasto gassosi. La radioscopia è utile nell’esame della motilità e della funzione di alcuni organi; la radiografia invece permette di ottenere un’immagine precisa e permanente di una data lesione. La tomografia, o stratigrafia, permette di mettere a fuoco uno strato sottile a qualsiasi profondità: si ottiene eseguendo tutta una serie di radiografie in condizioni particolari evidenziando così modificazioni relativamente rapide. Mediante la roentgencinematografia, ossia cinematografando l’immagine radioscopica resa altamente luminosa con particolari accorgimenti, si ottiene una registrazione di immagini praticamente continua. In neurologia l’indagine radiologica comprende: la radiografia delle parti ossee (cranio, colonna vertebrale, encefalo), la pneumografia, la ventricolografia, l’angiografia cerebrale e la mielografia. L’esame radiologico del cuore comprende la radioscopia, la radiografia, l’angiografia, la chimografia e la roentgencinematografia. L’arteriografia, la flebografia e la linfangiografia permettono di visualizzare rispettivamente le arterie, le vene e i vasi linfatici. In endocrinologia, le indagini radiologiche riguardano l’ipofisi, la tiroide, il timo e vengono effettuate spesso con l’ausilio di radioisotopi; eventuali calcificazioni delle ghiandole surrenali possono venire evidenziate con la semplice radiografia dell’addome. L’apparato genitale femminile può essere studiato mediante l’isterosalpingografia. I sistemi osseo e articolare possono essere facilmente esaminati radiologicamente; per il sistema articolare si può [...]
  • Reticolosarcoma
  • (o reticoloendotelioma), linfoma non Hodgkin di derivazione istiocitaria, [...]
  • Radiobiologìa
  • Branca della biofisica che descrive gli effetti delle radiazioni sulla [...]
  • Ricetta
  • Scritto mediante il quale il medico prescrive la cura al paziente assistito. Viene redatta, generalmente, su carta intestata, recante le generalità e l’indirizzo del medico. All’interno dei servizi del sistema sanitario nazionale, e solo per indagini diagnostiche e farmaci contemplati da appositi tabulati, continuamente aggiornati, è sostituita da moduli in cui l’identificazione del medico prescrittore è resa possibile da un timbro col nome, il cognome e un numero di codice assegnato a ogni sanitario. Deve essere redatta con mezzo indelebile, portare la prescrizione del farmaco, la dose e le istruzioni per l’uso, deve essere firmata e datata. Se la ricetta è ripetibile il sanitario lo indica con una sigla o per esteso in fondo alla stessa; in questi casi la ricetta è utilizzabile per 3 mesi o per un numero massimo di 5 confezioni in totale; ogni volta che viene utilizzata, il farmacista [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?