Reumatòide, fattore. Significato del termine medico 'Reumatòide, fattore' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Reumatòide, fattore

Immunoglobulina che può essere della classe G, M o A e che riconosce in modo specifico le immunoglobuline della classe G, alle quali si lega (è, quindi, un anticorpo anti-anticorpo). Il fattore reumatòide si riscontra in modo particolare nell’artrite reumatoide, ma anche in molte malattie caratterizzate da uno stimolo cronico del sistema immunitario, o in persone anziane sane.Immunoglobulina che può essere della classe G, M o A e che riconosce in modo specifico le immunoglobuline della classe G, alle quali si lega (è,



quindi, un anticorpo anti-anticorpo). Il fattore reumatòide si riscontra in modo particolare nell’artrite reumatoide, ma anche in molte malattie caratterizzate da uno stimolo cronico del sistema immunitario, o in persone anziane sane.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'R'

  • Rachialgìa
  • Dolore con sede nella colonna vertebrale, diffuso [...]
  • Reinfezione
  • Processo infettivo che si verifica in un soggetto che ha già superato la stessa malattia infettiva. Accade quando la immunità acquisita nella prima infezione non è protettiva, o perché esistono [...]
  • Rietti-Greppi-Micheli, malattìa di
  • (o talassemia minor), forma eterozigote [...]
  • Ritenzione idrica
  • Aumento della massa acquosa dell’organismo. Si manifesta con edemi agli arti inferiori e in regione sacrale, o con [...]
  • Ranvier, nodo di
  • Interruzione del rivestimento mielinico dell’assone delle cellule nervose, che consente all’impulso nervoso di [...]
  • Radionefrografia
  • Tecnica radiologica che permette la rappresentazione del parenchima renale. Si avvale dell’iniezione di un mezzo di contrasto e della registrazione susseguente di radiogrammi in rapida sequenza. [...]
  • Radioterapìa
  • Tecnica che sfrutta l’azione biologica delle radiazioni ionizzanti a scopo terapeutico. I mezzi terapeutici utilizzati come fonte di radiazioni, si distinguono in tradizionali e recenti. Quelli tradizionali sono gli apparecchi per roentgenterapia, dai quali si ottengono fasci di raggi X, utilizzati per irradiare dall’esterno il focolaio morboso; oppure sostanze radioattive naturali (preparati stabili di radio o labili di radon) adoperate per irradiare non solo dall’esterno ma anche dall’interno, mediante introduzione in cavità o infissione nel tessuto malato (curieterapia). I mezzi radioterapici più recenti invece consentono l’impiego di radiazioni di elevata energia, prodotte da radioisotopi (isotopoterapia): la bomba al cobalto, per esempio, [...]
  • Raggi
  • Termine usato spesso come [...]
  • Radicolare
  • Si dice di ciò che è [...]
  • Resistenza antibiòtica
  • Fenomeno biologico per cui particolari specie di germi patogeni sviluppano la capacità di resistere all’azione battericida o batteriostatica degli antibiotici. La resistenza antibiòtica è legata alla selezione adattativa dei microrganismi, operata dalla stessa somministrazione di antibiotici, soprattutto se attuata in maniera incongrua. Nel caso, infatti, di prescrizioni inopportune, di dosaggi inadeguati o di uso indiscriminato di farmaci antibiotici, si favorisce inevitabilmente la selezione di ceppi resistenti, che trovano terreno libero per il loro sviluppo e possono quindi moltiplicarsi liberamente. La diffusione di questi ceppi comporta la progressiva perdita di efficacia degli antibiotici usati clinicamente: è noto, per esempio, che la penicillina, efficace al tempo [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?