Seminale, collicolo. Significato del termine medico 'Seminale, collicolo' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Seminale, collicolo

Salienza della porzione posteriore dell’uretra prostatica, corrispondente allo sbocco del condotto prostatico dell’uretra.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'S'

  • Stenocàrdico
  • Si dice del dolore delle crisi [...]
  • Succlavia, vena
  • Grosso vaso venoso che fa seguito alla vena ascellare e che raccoglie il sangue refluo dell’arto superiore, della parte superiore del [...]
  • Seminìferi, tùbuli
  • Esili canali che, avvoltolati su sé stessi, costituiscono gran parte dei lobuli del [...]
  • Stercoràceo
  • Si dice di ciò che è relativo al materiale fecale; sono [...]
  • Seno, nodo del
  • Vedi nodo del [...]
  • Sincondrosi
  • Uno dei tipi [...]
  • Schistosomìasi
  • (o bilharziosi), malattia parassitaria causata da vermi del genere Schistosoma. Schistosoma mansoni e Schistosoma japonicum risiedono nelle venule dell’intestino e danno origine a manifestazioni epatiche; entrambi i parassiti sono presenti solo nelle zone tropicali dell’America Meridionale, dell’Africa e dell’Asia. Schistosoma haematobium si localizza nelle venule del tratto urinario e determina infestazione vescicale. Il contagio avviene mediante il contatto con acque inquinate dal parassita (allo stadio di cercaria), il quale penetra attraverso la cute e nell’organismo si trasforma in schistosomula. Dopo due o tre giorni migra nel circolo venoso, depone le uova e dà origine a vermi che rimangono nel circolo venoso. I [...]
  • Suppurazione
  • Processo infiammatorio caratterizzato da abbondante essudato con particolari caratteri morfologici e chimici e ricco di leucociti (pus), da estesa dissoluzione o digestione del tessuto infiammato per opera di fermenti proteolitici, da accentuata iperemia locale. Rappresenta una particolare modalità della [...]
  • Salicìlici
  • Farmaci derivati dell’acido salicilico; sono: l’acido acetilsalicilico, l’acetilsalicilato di lisina, il diflunisal. Sono impiegati per i loro effetti analgesici, antipiretici e antinfiammatori, per alleviare un dolore di lieve e media entità e di qualsiasi origine. Sono anche impiegati nei reumatismi degenerativi, nella febbre reumatica, nei reumatismi connettivali. Debbono essere usati con prudenza da chi è in trattamento anticoagulante. [...]
  • Stupefacenti
  • Sostanze chimiche che provocano modificazioni dello stato psichico, in genere di tipo euforico e stuporoso, e inducono dipendenza. La legge regola l’impiego di tali sostanze: esiste una serie di tabelle in cui esse sono raggruppate, a seconda del potenziale pericolo di abuso e intossicazione. I principali stupefacenti sono: gli analgesici come l’oppio e i suoi derivati quali morfina, levometadone, petidina, pentazocina; sostanze eccitanti a livello centrale come amfetamina, fermetrazone; la cocaina e i suoi sali; eroina; lisergide (LSD), [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?