Stercoràceo. Significato del termine medico 'Stercoràceo' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Stercoràceo

Si dice di ciò che è relativo al materiale fecale; sono fistole stercoràcee quelle che aprono un varco alle feci.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'S'

  • Sete
  • Sensazione provocata da squilibrio fra l’acqua e i sali circolanti nel sangue: una diminuzione dell’acqua presente nel sangue circolante (per esempio, per perdita eccessiva attraverso la sudorazione) o un aumento dei sali disciolti nel sangue (per esempio, per eccessiva introduzione alimentare) possono rappresentare uno stimolo per specifici sensori o recettori (detti osmocettori), localizzati a livello dell’ipotalamo e responsabili dell’insorgenza della sensazione di sete. Questa sensazione induce il soggetto a ingerire liquidi e quindi a ripristinare l’equilibrio fra la presenza di acqua e quella dei sali. In realtà non è solo la concentrazione di sali nel sangue a generare la sete, ma anche [...]
  • Stria atròfica
  • Sinonimo di [...]
  • Suffumigio
  • Somministrazione di farmaci sotto forma di vapore. In genere si esegue sciogliendo i farmaci (liquidi o in compresse solubili) in acqua bollente, la quale permette la liberazione dei composti medicamentosi [...]
  • Scrofuloderma
  • Dermatite tubercolare che si manifesta con formazioni nodulari. Insorge per autoinoculazione in soggetti con tubercolosi polmonare o viscerale aperte, o con focolai tubercolari linfoghiandolari, articolari, ossei ecc., o [...]
  • Simpaticotonìa
  • Condizione caratterizzata dalla predominanza funzionale del sistema nervoso ortosimpatico, che si manifesta clinicamente con [...]
  • Stenosi valvolare
  • Restringimento patologico delle valvole cardiache. Le sindromi cliniche più importanti sono quelle determinate dalla [...]
  • Succo gàstrico
  • Prodotto delle ghiandole gastriche, secreto sia a digiuno sia durante la digestione. La sua quantità ammonta a 2,5-3 l al giorno; contiene il 99,4% di acqua, mentre il resto è costituito da proteine, enzimi a struttura proteica, acido cloridrico e sali. Le proteine sono rappresentate da mucoproteine, sostanze ad azione protettiva sulla mucosa, non digeribili dagli enzimi gastrici, oltre che dal fattore intrinseco di Castle, il quale legandosi alla vitamina B12 ne permette l’assorbimento a livello dell’ileo terminale. Gli enzimi sono il pepsinogeno (da cui deriva in ambiente acido la pepsina che interviene nella digestione delle proteine) e la lipasi. Gli elettroliti sono rappresentati da idrogeno (H+) e cloro (C1-), secreti in quantità che può arrivare a 160 mEq/h. La secrezione di questi elettroliti, che nel lume gastrico formano l’acido cloridrico, è effettuata dalle ghiandole del fondo gastrico. La combinazione di idrogeno e cloro richiede un [...]
  • Submaxillite
  • Infiammazione della ghiandola salivare sottomascellare dovuta a microrganismi patogeni giunti per via ematica, linfatica, attraverso il dotto escretore o per contiguità, raramente per via diretta. La submaxillite [...]
  • Siringa
  • Strumento costituito da un cilindro di materiale vario (vetro, plastica, metallo), il cui interno cavo è occupato da uno stantuffo a tenuta perfetta e la cui estremità è fornita di un beccuccio, generalmente centrale, per [...]
  • Soffocamento
  • (o soffocazione), asfissia provocata da occlusione [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?