Suono chiaro polmonare. Significato del termine medico 'Suono chiaro polmonare' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Suono chiaro polmonare

In diagnostica (vedi esame obiettivo), rumore normale generato dalle dita dell’esaminatore all’atto della percussione toracica. In condizioni patologiche, è sostituito da un suono ottuso (polmoniti, atelettasia, tumori e altre condizioni che diminuiscano il contenuto aereo del parenchima polmonare).tumori e altre condizioni che diminuiscano il contenuto aereo del parenchima polmonare).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'S'

  • Siringa
  • Strumento costituito da un cilindro di materiale vario (vetro, plastica, metallo), il cui interno cavo è occupato da uno stantuffo a tenuta perfetta e la cui estremità è fornita di un beccuccio, generalmente centrale, per [...]
  • Scialolitìasi
  • (o calcolosi salivare), formazione di concrezioni calcificate (calcoli) nei dotti escretori e nel parenchima delle ghiandole salivari; si manifesta più di frequente a carico della ghiandola sottomascellare. La sintomatologia consiste in [...]
  • Streptococco
  • Nome comune di un genere di batteri, di cui [...]
  • Shock sèttico
  • Stato di shock, detto anche tossinfettivo o da esotossine, ingenerato dalla presenza nel circolo sanguigno di fattori tossici, liberati da microrganismi patogeni. Può manifestarsi in [...]
  • Scarlattina
  • Indice:Quadro clinicoTerapiamalattia infettiva causata dal batterio streptococco beta-emolitico di gruppo A, che si manifesta elettivamente nei bambini tra i 3 e i 10 anni.Quadro clinicoIl contagio avviene dal malato tramite le goccioline di saliva o attraverso oggetti (per esempio, giocattoli, libri, indumenti, posate, bicchieri), sui quali lo streptococco sopravvive a lungo. L’incubazione dura 2-5 giorni, in cui compaiono febbre, dolore alla deglutizione e tumefazione dei linfonodi laterocervicali. Successivamente insorge un esantema rosso-scarlatto che dal volto (dove lascia indenne la zona intorno alla bocca e il mento) si diffonde al tronco. Il cavo orale è fortemente arrossato e la lingua, ricoperta da una patina giallastra, presenta papille anch’esse molto arrossate e ipertrofiche (esantema bucco-faringeo). L’esantema, che dura pochi giorni, è costituito da piccole papule, rosse e un po’ rilevate, estremamente diffuse mentre la cute tra di esse è iperemica. Dopo qualche giorno inizia la desquamazione che, a partire dal [...]
  • Sobrerolo
  • Farmaco che agisce regolando la fluidità delle secrezioni bronchiali e come stimolante del respiro, [...]
  • Seminurìa
  • Presenza di spermatozoi nelle urine. Normalmente le urine non ne contengono, poiché al momento dell’eiaculazione si ha la chiusura del collo vescicale per impedire il reflusso di liquido seminale [...]
  • Soglia renale
  • Concentrazione minima di una sostanza nel plasma, sufficiente per provocare [...]
  • Sensoriale
  • Si dice di formazione o funzione che abbia rapporto con uno o più organi di senso: centro sensoriale, area della corteccia cerebrale deputata alla raccolta delle sensazioni che vi giungono dagli [...]
  • Strabismo
  • Deviazione patologica di uno o di entrambi gli occhi, i rapporti dei cui assi risultano alterati, così da produrre una duplicità dell’immagine osservata. Molto comune è lo strabismo latente (o eteroforia), che risulta evidente solo quando si esauriscono i riflessi di compensazione che l’individuo mette inconsciamente in opera. Nello strabismo vero (o eterotropia), si hanno deviazione degli assi visivi e alterazioni della visione binoculare, senza alterazioni dei movimenti oculari (strabismo concomitante); può essere unilaterale, alternante, periodico; inoltre l’asse dell’occhio colpito può divergere (extropia), convergere (esotropia), elevarsi (ipertropia) o risultare abbassato (strabismo deorsum vergens) rispetto all’altro occhio. Lo strabismo vero può dipendere da disturbi [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?