Tromboastenìa. Significato del termine medico 'Tromboastenìa' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Tromboastenìa

Vedi Glanzmann, tromboastenia di.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'T'

  • Tricromasìa anormale
  • Anomalia del senso cromatico, consistente nella ridotta sensibilità [...]
  • Timololo
  • Farmaco antipertensivo betabloccante; presenta gli stessi effetti collaterali [...]
  • Tiouracile
  • (o propil-tiouracile), farmaco in grado di sopprimere la sintesi di ormoni tiroidei; viene somministrato per via orale in pazienti con morbo di Basedow e in tutte le condizioni di tireotossicosi. Gli [...]
  • Tarsalgìa
  • Dolore localizzato al tarso, cioè al gruppo di ossa del piede [...]
  • Tàrtaro
  • Concrezione calcificata, aderente alla superficie dei denti. Può essere di colore giallastro o bruno-verdastro (tàrtaro serumale), a seconda della minore o maggiore consistenza. Si forma per precipitazione di fosfato di calcio intorno a una matrice organica costituita da batteri, funghi, detriti alimentari. Il tàrtaro ematico si forma sulla superficie [...]
  • Terapìa
  • Indice:Terapie particolaricomplesso di misure adottate per eliminare le malattie, i loro sintomi e le possibili complicazioni. Secondo lo scopo specifico che si propone, si definisce profilattica, causale, sintomatica. La terapìa profilattica cerca di impedire l’azione dei fattori che causano malattie evitando l’esposizione al loro contatto mediante l’isolamento, la distruzione degli animali vettori di agenti patogeni, la disinfezione di oggetti e di ambienti; oppure potenziando le resistenze e le difese organiche con un’alimentazione sana, con l’igiene della persona e dell’ambiente, con l’esercizio fisico, con l’attuazione dei mezzi atti a creare un’immunità attiva (vaccinazioni) e passiva (somministrazione di immunoglobuline) verso l’infezione. La terapìa causale si prefigge di combattere una malattia eliminando la causa stessa che l’ha provocata con l’impiego di farmaci, di mezzi fisici o con interventi chirurgici; qualora la causa sia oscura si può adottare il criterio consistente nel formulare una diagnosi di malattia probabile e nell’attuare le cure che questa richiede: l’eventuale risultato favorevole confermerà la natura del male e l’adeguatezza della terapìa. La terapìa sintomatica (ex iuvantibus) ha lo scopo di eliminare o mitigare i sintomi determinati da uno stato patologico e trova un necessario impiego quando non sia possibile combattere le cause di una malattia o quando questa abbia un decorso tanto lungo da [...]
  • Tappo mucoso
  • Secrezione delle ghiandole mucose del collo uterino che, [...]
  • Tiflite
  • Processo infiammatorio acuto o cronico a carico dell’intestino cieco. Le cause vanno dalla stasi delle feci nei pazienti affetti da stitichezza cronica, a infezioni, quali il tifo e la tubercolosi, e a malattie infiammatorie quali la malattia di Crohn. Può anche essere conseguenza di un’appendicite cronicizzata; i sintomi non sono molto diversi: dolori e senso di [...]
  • Trasfusione sostitutiva
  • Sinonimo di [...]
  • Tricotomìa
  • Rasatura dei capelli o dei peli per liberare il campo operatorio e [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?