Ulna. Significato del termine medico 'Ulna' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Ulna

(o cubito), osso lungo che con il radio forma lo scheletro dell’avambraccio. In essa si possono distinguere un corpo e due estremità. Il corpo, o diafisi, ha forma prismatico-triangolare; l’estremità prossimale, o epifisi, presenta un’incisura delimitata da due apofisi (olecrano e coronoide) su cui si articola, nel gomito, l’omero; l’altra epifisi distale si articola invece con l’estremità inferiore del radio (articolazione radio-ulnare) e con l’osso piramidale del carpo (articolazione del polso, o radiocarpica).(o cubito), osso lungo che con il radio forma lo scheletro dell’avambraccio. In essa si possono distinguere un corpo e due estremità. Il corpo, o diafisi,



ha forma prismatico-triangolare; l’estremità prossimale, o epifisi, presenta un’incisura delimitata da due apofisi (olecrano e coronoide) su cui si articola, nel gomito, l’omero; l’altra epifisi distale si articola invece con l’estremità inferiore del radio (articolazione radio-ulnare) e con l’osso piramidale del carpo (articolazione del polso, o radiocarpica).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'U'

  • Uovo
  • Indice:RiproduzioneAlimentazioneRiproduzioneIl gamete femminile maturo (o cellula uovo, o ovocito), prodotto dell’ovogenesi, è una cellula di grandi dimensioni, fornita di abbondante citoplasma, circondata da una membrana detta zona pellucida. Viene espulso dall’ovaio con l’ovulazione. AlimentazioneLe uova di uso alimentare sono perlopiù quelle di gallina: esse contengono il 14% di proteine, che sono della qualità più completa ed equilibrata in aminoacidi essenziali, tanto che rappresentano la pietra di paragone usata per giudicare la qualità delle proteine contenute negli altri alimenti. Le uova contengono inoltre l’11% di lipidi e una quantità di glicidi trascurabile. Le sostanze nutritive non sono omogeneamente distribuite: l’albume (parte più esterna e bianca) è meno ricco di proteine e di lipidi rispetto al tuorlo; entrambi contengono però tutti gli aminoacidi essenziali. Il tuorlo è costituito per la maggior parte da fosfolipidi (lecitine): è [...]
  • Uroflussimetria
  • Valutazione del quantitativo di urina che esce dalla vescica, misurata in millimetri per secondo. Esplora la funzionalità della vescica e individua le sindromi che ostacolano il deflusso dell’urina all’esterno. Il paziente urina in un uroflussometro, strumento che ha sul fondo una membrana sensibile, capace [...]
  • ùlcera gàstrica
  • Tipo di ulcera peptica che [...]
  • Uroporfirine
  • Pigmenti delle urine appartenenti al gruppo delle porfirine. Sono note quattro uroporfirine, che prendono origine dalla demolizione dell’eme, cioè dell’emoglobina dei globuli rossi del sangue. In taluni [...]
  • Ureterolitìasi
  • Condizione patologica determinata da presenza [...]
  • Uretrite
  • Infiammazione dell’uretra, a decorso acuto o cronico, dovuta a vari agenti patogeni (gonococchi, colibacilli, stafilococchi, micoplasmi, clamidie), benché non di rado si riscontrino forme non infettive. I microrganismi si localizzano nell’uretra provenendo dall’esterno, per via ascendente, o dalla vescica nel corso di cistiti acute o croniche. Le forme cliniche più importanti vengono classificate in base all’agente causale. L’uretrite blenorragica, o gonococcica, è sostenuta da Neisseria gonorrhoeae: si manifesta con prurito, dolore, bruciore all’emissione dell’urina, nella quale si trovano sangue e pus; dopo 3-4 settimane l’infezione si propaga all’uretra posteriore e [...]
  • Ureteropielite
  • Infiammazione della pelvi renale e dell’uretere, frequente nella prima infanzia, nell’età media specie nel sesso femminile (ureteropielite da deflorazione, ureteropielite gravidica), e nella vecchiaia (ureteropielite dei soggetti prostatici). La causa di solito è infettiva (da Escherichia coli, salmonella, Proteus vulgaris). La malattia si manifesta con dolore lombare gravativo e trafittivo [...]
  • Urolitìasi
  • Formazione di calcoli nelle vie urinarie, specie [...]
  • Ultrasuoni
  • Onde sonore a frequenza superiore ai 20 000 Hz, oltre il limite di sensibilità dell’udito umano, che non riesce a coglierle. Sono prodotti da cristalli attivati da un campo elettrico alternato. Vengono impiegati nell’ultrasuonoterapia, applicandoli [...]
  • Urinàrio, apparato
  • Complesso degli organi che provvedono alla produzione dell’urina (reni) e dei loro canali escretori, le vie urinarie, composte [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?