Valgo. Significato del termine medico 'Valgo' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Valgo

Termine riferito a un arto o a un suo segmento, quando questo forma con l’osso adiacente un angolo aperto verso la linea mediana del corpo, maggiore del normale: appare, cioè, deviato all’infuori.del normale: appare, cioè, deviato all’infuori.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'V'

  • Vascolarizzazione
  • Processo di formazione di nuovi vasi sanguigni in un organo, distretto o tessuto. Nella rigenerazione, che avviene dopo fenomeni distruttivi, la produzione di connettivo è sempre accompagnata da proliferazione degli endoteli [...]
  • Vagotonìa
  • Condizione caratterizzata dalla prevalenza del sistema nervoso parasimpatico; si manifesta con bradicardia, tendenza alle sincopi e all’ansia, [...]
  • Vancomicina
  • Farmaco antibiotico impiegato, in ambiente ospedaliero, per infusione endovenosa, nelle infezioni da batteri gram-positivi [...]
  • Vulvìte
  • Infiammazione della vulva dovuta ad agenti patogeni vari. Le forme acute, desquamative o purulente, sono determinate da batteri (vulvìte gonococcica), da azione termica (lavande molto calde) o meccanica (grattamento per prurito ecc.) e inoltre da scarlattina, tifo, sepsi [...]
  • Valgismo
  • Modificazione del normale rapporto tra due segmenti scheletrici adiacenti, quando l’asse longitudinale del primo forma con quello del secondo un angolo con il vertice verso l’interno, cioè verso la linea mediana del corpo. Un esempio tipico è dato dalle cosiddette “gambe a X” con flessione della gamba rispetto alla coscia. L’anomalia può essere presente sin dalla nascita oppure essere [...]
  • Vitilìgine
  • Malattia caratterizzata dalla comparsa sulla cute, o anche sulle mucose, di chiazze non pigmentate, di zone cioè in cui manca del tutto la fisiologica colorazione dovuta al pigmento, la melanina, contenuto nei melanociti. Le chiazze sono generalmente diffuse in tutto il corpo, con predilezione per le regioni scoperte, come le mani, i gomiti, il viso, hanno colore decisamente bianco, con margini ben delineati e piuttosto scuri, ma la pelle delle zone colpite, a parte la modificazione cromatica, è assolutamente normale. L’origine della vitilìgine è sconosciuta, né [...]
  • Vacùolo
  • Sacchetto del citoplasma nelle cellule eucariote delimitato da una sottile membrana e contenente sostanze di natura chimica variabile. I vacùoli, oltre ad [...]
  • Valina
  • Vedi aminoacidi. [...]
  • Vòmito
  • Emissione, spesso preceduta da nausea e conati, del cibo ingerito, dopo che questo ha già raggiunto lo stomaco o l’intestino tenue. Durante l’espulsione compaiono bradicardia, salivazione, pallore e astenia. Assumono importanza anche i caratteri del materiale eliminato: l’acidità, la presenza di bile, di sangue digerito (ematemesi) o di materiale intestinale (carattere fecaloide). Il sintomo è prodotto dall’azione di un centro nervoso situato nel bulbo, a sua volta stimolato da recettori disposti a livello gastrointestinale. Il vòmito compare nel corso di gran parte delle malattie del tubo digerente (ulcera peptica, gastrite, duodenite, [...]
  • VDRL, test
  • Esame sierologico largamente utilizzato nell’accertamento della sifilide. Questo test (messo a punto presso il Venereal Disease Research Laboratory, Laboratorio di ricerca sulle malattie veneree) consiste nella determinazione, mediante prove di flocculazione, dell’esatto titolo di anticorpi (reagine aspecifiche) antitreponema presenti nel siero. Incrementi rilevanti del titolo possono essere osservati nella sifilide primaria e secondaria; la persistente caduta del titolo anticorpale in seguito alla terapia della [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?