Vàlvole venose. Significato del termine medico 'Vàlvole venose' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Vàlvole venose

Dispositivi a forma di mezzaluna (paragonabili anche a nidi di rondine) il cui lembo libero guarda verso il lume del vaso e offre la propria concavità al flusso della corrente sanguigna. Sono presenti nelle vene degli arti inferiori e servono a impedire il reflusso del sangue in un distretto in cui la forza di gravità è notevole e in cui manca la spinta del cuore. La loro funzione principale consiste, interrompendo la continuità della colonna ematica degli arti inferiori, nel diminuire la pressione contro le pareti venose delle parti più declivi. Nelle vene della testa, invece, in cui il sangue discende sfruttando la forza di gravità, non esistono dispositivi valvolari.Dispositivi a forma di mezzaluna (paragonabili anche a nidi di rondine) il cui lembo libero guarda verso il lume del vaso e offre la propria concavità



al flusso della corrente sanguigna. Sono presenti nelle vene degli arti inferiori e servono a impedire il reflusso del sangue in un distretto in cui la forza di gravità è notevole e in cui manca la spinta del cuore. La loro funzione principale consiste, interrompendo la continuità della colonna ematica degli arti inferiori, nel diminuire la pressione contro le pareti venose delle parti più declivi. Nelle vene della testa, invece, in cui il sangue discende sfruttando la forza di gravità, non esistono dispositivi valvolari.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'V'

  • Virali, malattìe
  • Malattie provocate da infezione da [...]
  • Vulvectomìa
  • Resezione chirurgica parziale o [...]
  • Vìzio
  • Anomalia, difetto o imperfezione, di natura congenita o acquisita, di qualsiasi [...]
  • Verapamile
  • Farmaco calcioantagonista con lieve attività betabloccante, impiegato nella terapia dell’angina pectoris e come antiaritmico. Nella forma ritardo è impiegato anche come antipertensivo, in quanto riduce le resistenze periferiche alla circolazione [...]
  • Von Willebrand, fattore di
  • Glicoproteina sintetizzata dalla parete dei vasi (endotelio) e dalle cellule progenitrici delle piastrine (megacariociti). La funzione principale di tale molecola è duplice: da un lato, facilitare l’adesione piastrinica alla parete vasale nelle prime [...]
  • Vino
  • Bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione alcolica totale o parziale del mosto d’uva. Le calorie fornite dal vino sono essenzialmente quelle dell’alcol etilico (ca 770 kcal per un litro di vino a 11 gradi); nei vini dolci vanno però sommate anche le calorie date dagli zuccheri non fermentati o da quelli aggiunti durante la vinificazione. Il vino contiene, oltre all’alcol, acqua (circa il 90%), aldeidi, esteri, tannini, zuccheri, acidi organici, proteine, sali minerali (potassio, calcio, magnesio, fosforo, ferro), vitamine (C, B2, PP, acido pantotenico), anidride carbonica. Le controindicazioni del vino sono quelle dell’alcol: per una persona sana, senza problemi [...]
  • Vestibolare, apparato
  • (o labirinto posteriore, o organo dell’equilibrio), organo di senso specifico, le cui parti (sacculo, otricolo, canali semicircolari) si trovano nell’orecchio interno. Sovraintende alla sensibilità spaziale, alla percezione [...]
  • Valvulotomìa
  • Intervento chirurgico di incisione di una valvola cardiaca stenotica (vedi stenosi [...]
  • Valsalva, manovra di
  • Manovra mediante la quale si aumenta la pressione nel rinofaringe, riequilibrando la pressione sulla membrana del timpano. Si esegue, dopo una inspirazione profonda, una espirazione a glottide chiusa. Non va [...]
  • Vena
  • Vaso in cui il sangue scorre in senso centripeto, dalla periferia al cuore. Nella grande circolazione, le vene contengono sangue venoso refluo dai vari organi e tessuti, ricco di materiale di rifiuto; nella piccola circolazione polmonare, portano sangue raccolto nei polmoni e quindi carico di ossigeno. Il sistema venoso(vedi anche apparato circolatorio) ha origine perifericamente dalla rete dei capillari con esilissimi vasi (capillari prevenosi) che aumentano di calibro, per la confluenza di altri vasi, si trasformano in venule e progressivamente in vene di diametro crescente, molte delle quali seguono il decorso delle arterie (vedi satelliti), in genere nel numero di due per ogni vaso arterioso: le vene quindi sono più numerose delle arterie. Tutto il sangue venoso perviene alle vene cave: in quella superiore confluiscono i vasi che provengono dal capo, dal tronco e dagli arti superiori, in quella inferiore afferiscono le vene degli arti inferiori e dell’addome. Le vene sono riunite frequentemente da tratti [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?