Vaso. Significato del termine medico 'Vaso' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Vaso

Formazione cava (canale, condotto ecc.) nella quale scorre un liquido organico: vaso linfatico, vaso sanguigno ecc.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'V'

  • Vagina, tumori della
  • Tumori benigni o maligni che colpiscono la vagina. Tra quelli benigni si trovano le cisti, i polipi e i fibromi; sono spesso asintomatici e vengono asportati chirurgicamente. Maligno è il carcinoma della vagina: abbastanza raro, colpisce di [...]
  • Vòmito precoce transitorio
  • Disturbo psicosomatico dell’infanzia, consistente nel rigurgito del cibo, soprattutto dopo i pasti [...]
  • VES
  • Sigla di velocità di eritrosedimentazione, tempo necessario perché la parte corpuscolata di un campione di sangue, posto in speciali tubi sottili, sedimenti nel proprio plasma. L’analisi [...]
  • Veleno
  • Sostanza che introdotta nell’organismo provoca modificazioni chimiche o biochimiche patologiche, o anche mortali. La Farmacopea ufficiale considera veleni una lista di prodotti che devono essere custoditi con particolare cura nelle farmacie. Tale distinzione rispetto ai farmaci è tuttavia puramente convenzionale poiché quasi ogni sostanza, a [...]
  • Vascolare
  • Si dice di formazione anatomica, processo fisiologico o fenomeno morboso, [...]
  • Visita medica
  • L’insieme degli atti che vengono eseguiti dal medico nel corso dell’incontro con il paziente. Le tappe fondamentali di una visita medica corretta sono l’accoglienza, la descrizione dei sintomi in relazione all’anamnesi familiare, fisiologica, remota, lavorativa e dei fattori di rischio; l’esame obiettivo, che permette la raccolta dei segni di [...]
  • Varicella
  • Malattia infettiva causata dal virus Varicella zoster, dalla famiglia degli Herpes. Il contagio avviene mediante le goccioline di saliva disperse nell’aria e il contatto con le eruzioni cutanee. L’incubazione dura 14 giorni, dopo i quali insorgono sul tronco poche maculo-papule molto pruriginose; dopo poche ore o giorni compaiono su tutto il corpo altre maculo-papule, che si trasformano in pustole, si rompono e danno origine a una crosta. Dopo alcuni giorni insorgono altre gettate di pustole, diffuse anche alle mucose. Le pustole, se non grattate, non lasciano cicatrice: la cicatrice è dovuta alla superinfezione con stafilococchi e streptococchi a causa del grattamento. La malattia è contagiosa fino a quando sono presenti vescicole o croste; ha esito favorevole e si risolve in 8-10 giorni, tranne negli immunodepressi, nei quali la diffusione è massima e frequente l’interessamento del sistema nervoso. Le complicazioni sono rare: encefalomielite, [...]
  • Vitamina A
  • (o retinolo, o axeroftolo), vitamina liposolubile. Si trova nelle percentuali più elevate negli oli di fegato di pesce; fra gli alimenti, il valore più alto si trova nel fegato di animali, mentre buoni quantitativi si hanno nel tuorlo d’uovo, nel burro, nel latte e nella panna, nelle carote e nei pomodori maturi. Nei vegetali si trovano, associati alla clorofilla, i suoi precursori, cioè i carotenoidi, pigmenti di colore giallo-rosso che vengono trasformati in vitamina A nell’intestino. Dall’intestino la vitamina A viene trasportata al fegato, dove si accumula. Dal fegato può raggiungere i tessuti e gli organi legata a una proteina specifica. La vitamina A svolge una funzione specifica nel processo della visione al buio e ha un’azione protettiva delle mucose e degli epiteli in genere: è fondamentale per l’accrescimento delle ossa e dei denti. Si pensava potesse essere efficace nella prevenzione del tumore polmonare e [...]
  • Vene varicose
  • Nome con cui sono comunemente indicate [...]
  • Vescìcola
  • Lesione della cute che consiste nello scollamento dell’epidermide dal derma o degli strati dell’epidermide fra di loro, con creazione di uno spazio che si riempie di liquido. Il liquido che riempie la vescìcola, trattandosi di semplice siero, è generalmente limpido, ma per il sovrapporsi di un’infezione può diventare anche torbido data la presenza di piccole quantità di pus. Le vescìcole possono rimanere integre e guarire per il riassorbimento del liquido contenuto, oppure rompersi per la fragilità o la tensione del tetto; in questo [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?