Vie respiratorie. Significato del termine medico 'Vie respiratorie' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Vie respiratorie

Organi cavi percorsi dall’aria in inspirazione e in espirazione. Sono vie respiratorie superiori le cavità nasali e paranasali, la faringe; le vie respiratorie inferiori comprendono invece la laringe, la trachea e i bronchi (vedi apparato respiratorio).la laringe, la trachea e i bronchi (vedi apparato respiratorio).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'V'

  • Vitilìgine
  • Malattia caratterizzata dalla comparsa sulla cute, o anche sulle mucose, di chiazze non pigmentate, di zone cioè in cui manca del tutto la fisiologica colorazione dovuta al pigmento, la melanina, contenuto nei melanociti. Le chiazze sono generalmente diffuse in tutto il corpo, con predilezione per le regioni scoperte, come le mani, i gomiti, il viso, hanno colore decisamente bianco, con margini ben delineati e piuttosto scuri, ma la pelle delle zone colpite, a parte la modificazione cromatica, è assolutamente normale. L’origine della vitilìgine è sconosciuta, né [...]
  • Vòmica
  • Espettorazione improvvisa a bocca piena di essudato purulento abbondante. Si riscontra in [...]
  • Vitamine del complesso B
  • Indice:La vitamina B1La vitamina B2Le vitamine B5 e B6La vitamina B12insieme di vitamine idrosolubili, che partecipano a molte reazioni enzimatiche indispensabili per la vita. L’idrosolubilità le rende facilmente assorbibili dall’intestino. In parte sono sintetizzate dalla flora batterica normalmente presente nell’intestino; sono distribuite in tutti i tessuti e organi, e vengono continuamente e abbondantemente consumate da parte delle cellule.La vitamina B1La vitamina B1, detta anche tiamina, contribuisce a liberare l’energia contenuta nei carboidrati. È presente in tutti i tessuti animali e vegetali; se introdotta in eccesso viene in gran parte eliminata per via urinaria. Una notevole quantità di tiamina viene perduta durante la cottura degli alimenti o nel corso di trattamenti industriali. La sua carenza causa il beri-beri.La vitamina B2La vitamina B2, o riboflavina, è molto diffusa nelle verdure fresche, nel tessuto adiposo e muscolare degli animali (carne); favorisce la liberazione di energia da carboidrati, lipidi e proteine. È stabile al calore, e quindi non viene distrutta dalla cottura, ma è sensibile alla luce (deve essere conservata al buio). Le riserve di vitamina B2 persistono a lungo, perciò i sintomi di carenza si instaurano solo dopo molto tempo di ridotta assunzione. La sintesi di questa vitamina può aver luogo anche per azione della flora batterica intestinale (sintesi che non copre però l’intero fabbisogno). La sua carenza porta a lesioni alla bocca e agli occhi.Le vitamine B5 e B6La vitamina B5, o acido pantotenico, è contenuta in tutti gli alimenti, di origine animale o vegetale, e quindi è difficile che si verifichino situazioni di carenza. Ne sono ricchi i cereali integrali, la carne, le noci, [...]
  • Vaginalite
  • Processo infiammatorio, acuto o cronico, della membrana vaginale del testicolo. La vaginalite acuta è di solito conseguente a infiammazione acuta del testicolo o dell’epididimo da blenorragia o da inoculazione diretta nella tunica vaginale di germi piogeni attraverso ferite [...]
  • Vampate di calore
  • Senso di calore repentino e transitorio, localizzato perlopiù al viso; frequentemente è avvertito dalla donna in menopausa ed è dovuto a iperproduzione di gonadotropine da parte dell’ipofisi. Possono anche far [...]
  • Vagotonìa
  • Condizione caratterizzata dalla prevalenza del sistema nervoso parasimpatico; si manifesta con bradicardia, tendenza alle sincopi e all’ansia, [...]
  • Viola tricolore
  • (Viola tricolor, famiglia Violacee), detta anche “viola del pensiero”; si usa in terapia la pianta fiorita, che contiene mucillagini, flavonoidi, carotenoidi e salicilato di metile. È un buon depurativo, [...]
  • Visione
  • Meccanismo della percezione visiva [...]
  • Vaginale, membrana
  • Tunica sierosa che avvolge i [...]
  • Vagotomìa
  • Intervento chirurgico per la cura dell’ulcera peptica, consistente nella resezione delle due branche del nervo vago, in genere nel punto di passaggio esofagogastrico, associato a piloroplastica o a gastrodigiunostomia. Si distinguono: una vagotomìa tronculare, in cui vengono tagliate tutte le fibre dirette agli organi addominali; una vagotomìa selettiva, in cui si [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?