Vie respiratorie. Significato del termine medico 'Vie respiratorie' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Vie respiratorie

Organi cavi percorsi dall’aria in inspirazione e in espirazione. Sono vie respiratorie superiori le cavità nasali e paranasali, la faringe; le vie respiratorie inferiori comprendono invece la laringe, la trachea e i bronchi (vedi apparato respiratorio).la laringe, la trachea e i bronchi (vedi apparato respiratorio).

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'V'

  • Valina
  • Vedi aminoacidi. [...]
  • Varo
  • Termine riferito a un arto o a un suo segmento, quando questo forma con l’osso adiacente un angolo [...]
  • Vaso
  • Formazione cava (canale, condotto ecc.) nella quale scorre un [...]
  • Vitamina A
  • (o retinolo, o axeroftolo), vitamina liposolubile. Si trova nelle percentuali più elevate negli oli di fegato di pesce; fra gli alimenti, il valore più alto si trova nel fegato di animali, mentre buoni quantitativi si hanno nel tuorlo d’uovo, nel burro, nel latte e nella panna, nelle carote e nei pomodori maturi. Nei vegetali si trovano, associati alla clorofilla, i suoi precursori, cioè i carotenoidi, pigmenti di colore giallo-rosso che vengono trasformati in vitamina A nell’intestino. Dall’intestino la vitamina A viene trasportata al fegato, dove si accumula. Dal fegato può raggiungere i tessuti e gli organi legata a una proteina specifica. La vitamina A svolge una funzione specifica nel processo della visione al buio e ha un’azione protettiva delle mucose e degli epiteli in genere: è fondamentale per l’accrescimento delle ossa e dei denti. Si pensava potesse essere efficace nella prevenzione del tumore polmonare e [...]
  • Vescica urinaria, tumori della
  • I più frequenti tumori dell’apparato urinario, nella quasi totalità dei casi carcinomi a cellule di transizione, nelle loro varietà papillifere e non. Colpiscono perlopiù soggetti tra i 40 e i 60 anni. Sono considerati fattori di rischio il fumo di sigaretta, l’esposizione professionale a cancerogeni industriali (betanaftilamina e azocomposti dell’anilina), alcuni additivi alimentari. La sintomatologia iniziale può essere costituita da presenza di sangue occulto nelle urine (ematuria), minzioni frequenti e scarse con dolore (stranguria); [...]
  • Vasectomìa
  • Tecnica di sterilizzazione maschile consistente nella resezione e legatura dei dotti deferenti. Agisce impedendo il passaggio degli spermatozoi dall’epididimo alle vescichette seminali, per cui [...]
  • Vecchiaia
  • Indice:Vecchiaia e decadimento fisicoLa salute nella vecchiaiaperiodo della vita caratterizzato dal progressivo decadimento dell’organismo.Vecchiaia e decadimento fisico. A livello dell’apparato cutaneo cambia la pigmentazione della pelle e dei capelli, compaiono macchie scure e la perdita di tessuto elastico produce raggrinzimenti della cute. A livello dell’apparato osteo-muscolare si registra una diminuzione della statura causata dal ridotto spessore dei dischi intervertebrali. Il tessuto connettivo, perdendo di elasticità, provoca rigidità e deformazioni articolari (artrosi), il contenuto di sali minerali delle ossa subisce dei cambiamenti determinando la presenza dell’osteoporosi, i muscoli perdono massa e tono. A livello dell’apparato cardio-circolatorio sono presenti difficoltà nella circolazione del sangue a causa dell’indurimento e dell’ispessimento delle arterie, il rifornimento di ossigeno non viene più soddisfatto prontamente come un tempo determinando una diminuzione di energia. La pressione arteriosa può aumentare perché il sangue viene pompato con maggiore sforzo dal cuore nei vasi a causa dell’indurimento delle pareti arteriose e del ridotto tono del tessuto miocardico. A livello dell’apparato respiratorio può comparire un’insufficienza respiratoria a causa della perdita di elasticità delle pareti polmonari. A livello dell’apparato escretore si registra una diminuzione della filtrazione renale. A livello del sistema nervoso centrale il decremento numerale di neuroni non inficia le attività intellettuali in cui si registra solo una diminuzione della memoria a breve termine e un tempo di reazione agli stimoli maggiore. Per quanto riguarda la registrazione degli stimoli esterni si possono notare: una minore capacità nella visione da vicino (presbiopia), una riduzione dell’udito (maggiormente per i toni alti), una diminuzione di percezione del tatto, del gusto e dell’olfatto, oltre a una certa alterazione del senso dell’equilibrio, infine una ridotta capacità di percezione delle variazioni di temperatura.La salute nella vecchiaia. Questi dati biologici non giustificano però l’atteggiamento verso gli anziani determinato dalla mentalità dominante nel mondo industrializzato, nel complesso negativa nei confronti delle persone che diventano improduttive quando lasciano il lavoro per raggiunti limiti d’età. È necessario conoscere le [...]
  • Vòmito precoce persistente
  • Disturbo psicosomatico infantile caratterizzato da rigurgito ricorrente, soprattutto dopo i pasti diurni. Inizia nei primi mesi di vita e perdura [...]
  • Vagale, sistema
  • (o nervo vago), componente del sistema nervoso autonomo ed elemento fondamentale del parasimpatico (vedi parasimpatico, sistema), di cui costituisce la parte craniale collegata a quella sacrale. L’importanza delle sue funzioni e il vasto campo di distribuzione (raggiunge infatti la quasi totalità dei visceri: esofago, cuore, bronchi, stomaco, intestino tenue, pancreas, reni) giustificano ampiamente il fatto che il nervo vago venga considerato un vero e proprio sistema. Le funzioni del sistema vagale sono mediate dall’acetilcolina e sono opposte e complementari a quelle svolte dal sistema simpatico (vedi anche tono [...]
  • Voce
  • Funzione espressiva fondamentale della specie umana, prodotta dalla vibrazione delle corde [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?