Vulva, tumori della. Significato del termine medico 'Vulva, tumori della' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Vulva, tumori della

Tumori che colpiscono la vulva, il più frequente dei quali è il carcinoma vulvare, che si manifesta perlopiù in donne tra i 60 e i 75 anni; il sintomo iniziale, il più delle volte sottovalutato, è il prurito, mentre il dolore compare tardivamente, spesso quando il processo si è già diffuso ai linfonodi. Il carcinoma insorge di frequente in aree già interessate da lesioni di vario tipo (infiammazioni croniche, papillomi benigni, distrofie), per cui bisogna tenere sotto controllo ogni alterazione vulvare, soprattutto dopo la menopausa. La terapia è chirurgica (vulvectomia). Altri tipi di tumori della vulva sono assai rari.Tumori che colpiscono la vulva, il più frequente dei quali è il carcinoma vulvare, che si manifesta perlopiù in donne tra i 60 e i 75



anni; il sintomo iniziale, il più delle volte sottovalutato, è il prurito, mentre il dolore compare tardivamente, spesso quando il processo si è già diffuso ai linfonodi. Il carcinoma insorge di frequente in aree già interessate da lesioni di vario tipo (infiammazioni croniche, papillomi benigni, distrofie), per cui bisogna tenere sotto controllo ogni alterazione vulvare, soprattutto dopo la menopausa. La terapia è chirurgica (vulvectomia). Altri tipi di tumori della vulva sono assai rari.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'V'

  • Ventricoli cardiaci
  • Cavità inferiori del cuore, a forma conica, con la base rivolta indietro e l’apice che corrisponde alla punta del cuore, situata al quinto spazio intercostale di sinistra. Nella base di ciascun ventricolo cardiaco si trovano due orifizi: uno li mette in comunicazione con i retrostanti atrii da cui ricevono il sangue; attraverso l’altro il ventricolo cardiaco di destra sospinge il sangue nell’arteria polmonare, e il ventricolo cardiaco di sinistra lo sospinge nell’aorta. Ogni orifizio è regolato da un apparato di valvole che impediscono [...]
  • Viola tricolore
  • (Viola tricolor, famiglia Violacee), detta anche “viola del pensiero”; si usa in terapia la pianta fiorita, che contiene mucillagini, flavonoidi, carotenoidi e salicilato di metile. È un buon depurativo, [...]
  • Vescica urinaria, tumori della
  • I più frequenti tumori dell’apparato urinario, nella quasi totalità dei casi carcinomi a cellule di transizione, nelle loro varietà papillifere e non. Colpiscono perlopiù soggetti tra i 40 e i 60 anni. Sono considerati fattori di rischio il fumo di sigaretta, l’esposizione professionale a cancerogeni industriali (betanaftilamina e azocomposti dell’anilina), alcuni additivi alimentari. La sintomatologia iniziale può essere costituita da presenza di sangue occulto nelle urine (ematuria), minzioni frequenti e scarse con dolore (stranguria); [...]
  • Vernice caseosa
  • Materiale grasso inglobante frammenti di cellule epidermiche, di aspetto lucido e di colore bianco-giallastro, che ricopre la cute del feto, proteggendola dalla macerazione da parte del liquido amniotico nella vita intrauterina. Alla nascita una quota di vernice caseosa viene fisiologicamente riassorbita, mentre è necessario asportare la restante con sostanze oleose, altrimenti i lipidi [...]
  • Vagina
  • Condotto muscolomembranoso che costituisce l’ultimo tratto del canale genitale femminile, a partire dall’utero al vestibolo della vagina che si apre sui genitali esterni. Si interpone tra la vescica e l’uretra e il retto collocato posteriormente. Ha forma cilindrica un po’ appiattita e si presenta come una cavità virtuale poiché le sue pareti combaciano, e ha una lunghezza di circa 7-12 cm e una larghezza di 2,5-3 cm: durante il rapporto sessuale le sue dimensioni si modificano, per adattarsi al pene. A livello dell’estremo anteriore, che si apre nella vulva, si [...]
  • Vitamina PP
  • (o niacina), vitamina idrosolubile. È costituita da due sostanze: l’acido nicotinico e il suo derivato, nicotinamide. È contenuta nella carne, nel pesce, nel frumento e nella farina di frumento. Spesso però negli alimenti si trova in forma non assorbibile: ciò si verifica, per esempio, nel caso del mais, e le carenze più gravi si riscontrano proprio in [...]
  • Vèrtebre
  • Elementi ossei, tra di loro articolati, che costituiscono nel loro insieme la colonna vertebrale. Le vèrtebre sono 33-34, suddivise secondo la regione che occupano in 7 cervicali, 12 dorsali, 5 lombari, 5 sacrali e 4 o 5 coccigee. Le prime 24, sia pur limitatamente mobili le une rispetto alle altre, sono dette vèrtebre vere; quelle degli ultimi due tratti sono saldate fra loro e costituiscono due distinte ossa (il sacro e il coccige): per questo sono dette vèrtebre false, o spurie. Esse risultano formate da un corpo, consistente in una massa compatta, cilindrica, situata anteriormente; da lamine ossee [...]
  • Vitilìgine
  • Malattia caratterizzata dalla comparsa sulla cute, o anche sulle mucose, di chiazze non pigmentate, di zone cioè in cui manca del tutto la fisiologica colorazione dovuta al pigmento, la melanina, contenuto nei melanociti. Le chiazze sono generalmente diffuse in tutto il corpo, con predilezione per le regioni scoperte, come le mani, i gomiti, il viso, hanno colore decisamente bianco, con margini ben delineati e piuttosto scuri, ma la pelle delle zone colpite, a parte la modificazione cromatica, è assolutamente normale. L’origine della vitilìgine è sconosciuta, né [...]
  • Vermìfughi
  • Farmaci usati per espellere i vermi [...]
  • Veralipride
  • Farmaco impiegato per ridurre le vampate di calore in menopausa. Può determinare [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?