Wilms, tumore di. Significato del termine medico 'Wilms, tumore di' presente nel dizionario medico online gratuito.   
Dizionario medico online

Significato termine medico Wilms, tumore di

Tumore maligno del rene che si origina nel feto da cellule multipotenti, ed è quindi simile a un teratoma. Per incidenza è secondo solo al neuroblastoma; colpisce i bambini con un picco di maggiore frequenza tra il primo e il terzo anno di vita. Il segno clinico principale, spesso unico, è costituito dalla presenza di una massa addominale. A volte si presentano: ematuria, febbricola, anemia, decadimento generale, disappetenza, ipertensione, raramente dolore addominale. Le metastasi a distanza colpiscono polmoni, ossa, fegato e cervello; frequente l’interessamento per contiguità delle ghiandole surrenali. La terapia comporta, quando possibile, la nefrectomia: più piccolo è il bambino e più facilmente l’asportazione del tumore è radicale; in questi casi la guarigione è superiore all’80%. Se la massa tumorale ha già invaso i tessuti vicini o sono presenti metastasi, si esegue la radioterapia; la chemioterapia con actinomicina D, vincristina, adriamicina, ciclofosfamide e cisplatino va eseguita in ogni caso, per prevenire le metastasi.Tumore maligno del rene che si origina nel feto da cellule multipotenti, ed è quindi simile a un teratoma. Per incidenza è secondo solo al neuroblastoma;



colpisce i bambini con un picco di maggiore frequenza tra il primo e il terzo anno di vita. Il segno clinico principale, spesso unico, è costituito dalla presenza di una massa addominale. A volte si presentano: ematuria, febbricola, anemia, decadimento generale, disappetenza, ipertensione, raramente dolore addominale. Le metastasi a distanza colpiscono polmoni, ossa, fegato e cervello; frequente l’interessamento per contiguità delle ghiandole surrenali. La terapia comporta, quando possibile, la nefrectomia: più piccolo è il bambino e più facilmente l’asportazione del tumore è radicale; in questi casi la guarigione è superiore all’80%. Se la massa tumorale ha già invaso i tessuti vicini o sono presenti metastasi, si esegue la radioterapia; la chemioterapia con actinomicina D, vincristina, adriamicina, ciclofosfamide e cisplatino va eseguita in ogni caso, per prevenire le metastasi.

Commenti

Altri termini medici nel dizionario medico che iniziano con la 'W'

  • Waaler-Rose, reazione di
  • Test di laboratorio per la ricerca dei fattori reumatoidi costituiti da anticorpi diretti contro componenti delle immunoglobuline IgG, IgM, o [...]
  • Wright, reazione di
  • Tecnica di laboratorio usata per diagnosticare la brucellosi; consiste nel far reagire il siero del [...]
  • Wirsung, dotto di
  • Dotto escretore principale del pancreas esocrino; si apre [...]
  • Wilson, morbo di
  • (o degenerazione epatolenticolare), malattia ereditaria del fegato. Si manifesta negli individui omozigoti per un gene anomalo, cioè in coloro che possiedono entrambi gli alleli (sia materno sia paterno) alterati; è più frequente nei bambini nati da consanguinei. È dovuta a eccessivo accumulo di rame nel fegato, nel sistema nervoso centrale e in altri organi: il fegato, che di solito elimina il rame con la bile, in questo caso non risulta in grado di farlo. Nei primi anni l’accumulo di rame non porta a danno cellulare e nemmeno a sintomi per il paziente. Quando però l’accumulo di rame è sufficiente a distruggere le cellule nervose, vengono danneggiati i nuclei della base cerebrale, provocando tremori, rigidità dei muscoli scheletrici, disturbi della personalità fino alla demenza. A livello epatico la necrosi [...]
  • Wernicke, encefalopatia di
  • Quadro psicotico acuto con disturbi della coscienza, deliri, [...]
  • Wohlfart-Kukelberg-Welander, malattìa di
  • Vedi atrofia muscolare [...]
  • Wallenberg, sìndrome di
  • Vedi bulbare, [...]
  • Welander, morbo di
  • Vedi distrofie [...]
  • Warthon, dotto di
  • Dotto escretore della ghiandola salivare sottolinguale che si apre [...]
  • Werlhof, malattìa di
  • (o porpora trombocitopenica idiopatica), malattia caratterizzata da una diminuzione del numero delle piastrine circolanti, in seguito a un aumentato processo di distruzione. Esistono due forme di malattìa di Werlhof: una acuta, autolimitantesi, che colpisce l’infanzia in seguito a infezioni virali e non richiede terapia specifica; una forma cronica, che colpisce gli adulti. Quest’ultima condizione è associata alla presenza di anticorpi che legandosi alle piastrine ne determinano la distruzione. Colpisce prevalentemente soggetti di età [...]
Seguici
facebook twitter google+ rss
Ricerca termini medici
Seguici su facebook
Questi termini medici li conosci?
Altri dizionari medici
do you network?